Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

cultura in e book

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Annalisa il Mar 09 Ott 2012, 14:33

Ma tesoro mio bello, tu parli di discorsi demenziali, che uccido la cultura e mi paragoni a tua nonna che non sapeva né leggere né scrivere... io no. Perché tu parli bene e dici cose giuste? No, perché io sto argomentando, tu stai attaccando. Io non ho bisogno di offendere. Te l'ho detto prima, non ce l'ho con te e so cosa vuoi dire, che ci sono molti ebook con sopra delle stronzate. Perché non accetti che anche in cartaceo ce ne sono e che l'e-book è solo uno strumento e c'è chi lo usa bene e chi lo usa male. In ogni cosa ci vuole la giusta misura.

Annalisa
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 157

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Writer il Mar 09 Ott 2012, 14:40

Io non sto attaccando, è normale che se si parla di qualcosa che sta a cuore, magari uno divampa, ma non puoi dire che attacco, anche perché non è quello che voglio. Io ho capito cosa vuoi dire tu, ma non tu non hai capito cosa voglio dire tu. Io ho detto che l'ebook è monnezza. Possiamo pubblicare Dante su ebook, monnezza resta. Che poi in cartaceo esistono dei libri poco validi è altro discorso. Ma è colpa di Albatros e ilmiolibro.it, se si contattano editori seri, che lavorano sull'opera, che la tirano su, anche tramite delle piccole somme di denaro se si è emergenti, perché il mercato è in crisi e giustamente scommetere su autori nuovi non è sempre facile, ti faccio vedere che libri spazzatura non ne verrebbero più editi.

Writer
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 144
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Annalisa il Mar 09 Ott 2012, 14:45

Allora, tu dai importanza al contenitore e non al contenuto.

Annalisa
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 157

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Ratsy il Mar 09 Ott 2012, 14:47

Parli di "Cultura" come se fosse un dato fisso, come se ci fossero regole da rispettare, come se fosse qualche cosa che ci è estraneo. Ma la cultura è multipla e in costante espansione, la cultura è l'oggi e l'ieri che vanno a formare il domani, la cultura siamo noi e le nostre vite, i nostri bisogni, i nostri sogni, con il buono e il meno buono, ma non si può indirizzare, gli unici che cercano di controllare o eliminare la cultura sono definiti tiranni, ditattori. E' come dire che l'arte contemporanea non è arte. Fa sorridere, è tenero da parte dei nostalgici di Michelangelo, ma Fontana non ha mica lacerato la cappella sistina, è qui bella intatta e ognuno è libero di contemplarla, ma oggi nessuno farebbe un capolavoro simile, non appartiene alla nostra epoca e se qualcuno lo facesse, non sarebbe fine a se stesso ma inserito in un dialogo con, appunto, la nostra cultura, che si rinnova sempre, che si arricchisce sempre, libera.

_________________
They did not know it was impossible, so they did it!
Mark Twain
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Writer il Mar 09 Ott 2012, 14:49

La forma in Arte ha sempre avuto un valore assoluto. Hai mai studiato Filosofia? Conosci le teorie estetiche sul Bello dei più importanti filosofi? (Quelli che scrivevano libri). Sei mai entrata in una chiesa brutta (a parte quelle contemporanee, che come gli ebook, si so' imbruttite pure le chiese)... Il contenitore è sempre stato indispensabile. La perfezione si ottiene ovviamente coniugando forma e contenuto, se manca o l'uno o l'altro si ha qualcosa di incompleto. Solo che col libro siamo sempre a metà strada, con l'ebook siamo sempre al punto di partenza.

Writer
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 144
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Annalisa il Mar 09 Ott 2012, 14:49

Ricorda, Writer, si racconta, si estraggono dalla realtà situazioni emozionali e spesso magiche che l'occhio umano da solo non vede, che il cuore umano spesso scarta per paura. Ricorda che l'arte si esprime comunque, anche in un paesaggio autunnale, anche in una catastrofe naturale con colori di magnifica bellezza. Ricorda che l'arte è volare, che sognare è amare che non puoi fermare la magia che esplode fuori da ogni vena e che pur di mostrarsi, fa come l'acqua, occupa ogni spazio.

Annalisa
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 157

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Annalisa il Mar 09 Ott 2012, 14:53

"Conosci le teorie estetiche sul Bello dei più importanti filosofi?" ... uomini, caro writer, uomini. E non puoi prendere le loro verità come assolute.

Annalisa
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 157

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Sall il Mar 09 Ott 2012, 14:57

Effettivamente i self-publisher non pubblicano cartaceo! (praticamente vanno avanti con quello)

_________________
pluralis maiestatis, lo usano anche i giornalisti!
Sall
Sall
Founder
Founder

Messaggi : 5007
Località : Venezia

http://www.inchiostroepatatine.it

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Ratsy il Mar 09 Ott 2012, 15:13

Comunque ho capito dove sta il problema. Writer, la mia opinione e che tu abbia paura. Semplicemente paura di un mondo senza punti di riferimento, e paura della democratizzazione di questa cultura che ti sta così tanto a cuore. Ti sembra un'invasione, lo sporco popolo nei saloni di Versailles. E' una reazione perfettamente umana e non ti biasimo (troppo). Anche le diverse Accademie, che siamo di Lettere o di Arte, non erano particolarmente entusiaste di perdere il controllo di fronte alle diverse Avant-gardes ma tanto, alla fine, queste istituzioni seriose riescono sempre a re-indirizzare la fiamma dell'innovazione a proprio vantaggio, quindi non preoccuparti (pur)troppo ;-)


Ultima modifica di Ratsy il Mar 09 Ott 2012, 15:14, modificato 1 volta

_________________
They did not know it was impossible, so they did it!
Mark Twain
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Sall il Mar 09 Ott 2012, 15:13

Writer, da prima accosti eBook a self-publishing. Poi difendi le case editrici. Poi vai contro all'eBook inteso come supporto. Lo sai vero che tutte le case editrici più importanti pubblicano sia in cartaceo che in eBook?

_________________
pluralis maiestatis, lo usano anche i giornalisti!
Sall
Sall
Founder
Founder

Messaggi : 5007
Località : Venezia

http://www.inchiostroepatatine.it

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Writer il Mar 09 Ott 2012, 18:35

Io non ho mai attaccato il self-publishing, io ho sempre e solo attaccato l'ebook che è il germe che causerà l'infezione e quindi la cancrena che costringerà ad amputare il libro (cartaceo). Io non temo un'apertura al pubblico del sapere, magari tutti "sapessero", io odio difatti la gente ignorante. Io promuovo cultura perché vorrei tutti fossero colti. Sono stanco di parlare a pochi, perché se allargo il raggio, mi ritrovo a fare monologhi e guardare folle di zombie smarriti. Io voglio che gli altri sappiano. Ma l'ebook getterà una nuova bomba di ignoranza e la massa ignorante si allargherà a più non posso, i pochi che sanno qualcosa assisteranno a un impoverimento intellettuale. Stare davanti al computer tutto il giorno, senza controllo, è alienante, persino se si legge il Canzoniere di Petrarca. Non importa che si legge, se lo si fa davanti a uno schermo freddo. Il contatto con la carta già nutre. Non sono un nostalgico, sono un realista. Mia sorella, che è molto più piccola di me, rispetto a me e ai miei fratelli – tutti inseriti culturalmente nel mondo del lavoro – nonostante la sproniamo a leggere, a studiare, a sapere, lei non ne capisce niente. Sta lì, come un automa, davanti allo schermo e fa su e giù col cursore, imbambolata, e qualsiasi domanda le si pone, risponde in maniera automatica e risponde Google dice così. Sa le cose a memoria come una scimmia ammaestrata. Ma vi sembra normale? Non è ritardata, ci tengo a sottolinearlo, è una ragazzina sanissima, con forti pilastri, ma purtroppo ha subito la recrudescenza della tecnologia, nata per fare bene, ma impiatatosi per fare male, malissimo.
Fontana ha squarciato una tela, una tela, non è paragonabile, non ha squarciato uno schermo di computer e l'ha chiamato tela. Dal prossimo anno non esisteranno più libri di testo a scuola, ma dove andremo a finire? Come si può posizionare un bambino di cinque anni davanti a un computer e fargli computare le letterine. Fra venti anni nessuno saprà più scrivere, fra venti anni nessuno saprà più fare un ragionamento autonomo, ma tutti diranno come mia sorella "Google riporta così e io dico così". La fine del libero pensiero. Saremo tutti dei robot, ma vi rendete conto. E voi dite che io sono nostalgico? No, io ho paura. Io temo la fine dell'intelletto, non saremo solo ignoranti, saremo automi.

Writer
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 144
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Ratsy il Mer 10 Ott 2012, 16:04

@Writer:

Qui mi devi spiegare il nesso logico tra "l'uso della scrittura a mano così come del foglio stampato sarà in futuro drasticamente ridotto" (meglio per gli alberi, no? e per la conservazione dei nostri preziosi testi e documenti, tra l'altro...) e "nessuno saprà più fare un ragionamento autonomo".
Perché a me interessa ogni genere di riflessione sul futuro delle nostre società, a patto che sia ben articolata e esemplificata. Gli scenari apocalittici irrazionali non sono molto utili...

Ps: mi dispiace per tua sorella.

_________________
They did not know it was impossible, so they did it!
Mark Twain
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Writer il Mer 10 Ott 2012, 17:41

Mia sorella è un esempio generazionale, i suoi amici e amiche non sono né migliori né peggiori di lei. Sono tutti così ormai, basta guardare la generazione dei bImBiMiNkIa (sic!) che è venuta fuori dacché esistono tutte 'ste stronzate sociotecnologiche.

Gli alberi? Dobbiamo salvare gli alberi a discapito della cultura? Guardate che le fabbriche di libri e quaderni si avvalgono di foreste artificiali dalle quali ricavano la carta. Mica vanno in Amazonia! Il punto è che utilizzando il computer nessuno saprà fare ricerche personali, autonome e quindi a ragionare. L'anno scorso ho dato ai miei alunni a scuola una ricerca. Il giorno dopo ho avuto 23 ricerche tutte uguali, stampate da Wikipedia. Per voi è colpa degli studenti che sono ignari a 15 anni di capire cos'è giusto per loro?

Writer
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 144
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da nick mano fredda il Mer 10 Ott 2012, 21:57

Writer!!

Una volta tanto sono d'accordo con te... non sulla parte relativa agli ebook che non ho capito che ti hanno fatto, non ho capito perché Dante in ebook è una monnezza e su carta è un capolavoro, ma pazienza... no invece sono d'accordo su quest'ultima parte... è vero che c'è sempre più gente convinta che se una cosa non sta in wikipedia o in google allora non esiste... che è una cosa abbastanza terrificante, a pensarci, se immaginiamo che un domani wikipedia o google (o quello che sarà) potrebbero essere controllate dal buon vecchio BIG BROTHER... in quel caso senza troppi sforzi si potrebbe organizzare un gran bel pensiero unico dominante ancora più unico e dominante di quello di oggi, e tutto senza sparare un solo colpo di pistola o di fucile o di cerbottana, niente, perché ti sarebbero entrati direttamente nel cervello
nick mano fredda
nick mano fredda
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 990
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Writer il Gio 11 Ott 2012, 00:48

Gli ebook non m'hanno fatto niente, non direttamente. Ero d'accordo, ero felice, quando sono nati i cellulari, quando si sono evoluti in cellulari a colori e che figata gli smartphone, bellissimo potersi parlare a chilometri di distanza. Entusiasmante poter controllare le mail in qualsiasi momento grazie alla connessione internet sul cellulare. Ero contento persino quando ho visto l'ibrido fra cellulare e portatile, il tablet, alla fine il portatile anche i più leggeri, come il mio Mac, fanno il loro ingombro, un tablet è comodo da portare in borsa, in viaggio, in metropolitana, ed è più comodo persino del cellulare per via delle sue dimensioni comode. Ma il reader per gli ebook proprio non lo tollero. Non sono anacronistico, io. Sono contento che la tecnologia ci aiuti e ci semplifichi la vita. Ma ci sono cose che non si toccano. Che non si devono toccare. I libri sono libri, esistono già, sono belli, sono eleganti, suscitano emozioni già quando si prendono in mano, sono pratici, eruditi. Se a qualcuno dànno fastidio è semplice: che non li leggessero affatto. Mica è obbligatorio leggere. Se per me una cosa è faticosa, perché è pesante, e non è obbligatoria, non la faccio. Non si può rinunciare al libro, perché in quel momento viene scredidata la cultura, il suo peso, il suo fascino. Una sequenza di bit non può sostituire una tradizione importantissima quale il libro, a discapito oltretutto del valore della cultura in esso contenuto. Non si può. Pure per fare sesso ci vuole fatica, conquistare un uomo/donna, dover comunicare e relazionarsi, stabilire un'armonia e allora ora che facciamo?, domani inventiamo l'esex? Vi va bene così?
L'ebook d'altra parte, caro nick mano fredda, non è che il primo step per una omologazione di massa delle menti. Domani verremo tutti comandati tramite mezzi tutti inizianti per "e" e ci friggeranno il cervello e diventeremo automi. «"Ecazzo" ha detto così quindi è giusto...». Io ho realmente paura.

Writer
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 144
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Ratsy il Gio 11 Ott 2012, 01:16

Writer ha scritto:L'anno scorso ho dato ai miei alunni a scuola una ricerca. Il giorno dopo ho avuto 23 ricerche tutte uguali, stampate da Wikipedia. Per voi è colpa degli studenti che sono ignari a 15 anni di capire cos'è giusto per loro?

Senza voler mancare di rispetto in alcun modo, ma cavolo... i Bignami sono sempre esistiti, ben prima del primo personal computer! Se gli studenti di oggi non sanno condurre una ricerca come si deve c'è da chiedersi prima di tutto se qualcuno si sia mai dato la pena di spiegargli come si fa... e quando conosci la metodologia, internet diventa una risorsa complementare molto utile, per alcune tipologie di ricerca è pure l'unica risorsa possibile! Contano gli strumenti, ma anche la tecnica...

_________________
They did not know it was impossible, so they did it!
Mark Twain
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Writer il Gio 11 Ott 2012, 10:56

Tu hai ragione, io capisco cosa intendete, siete voi che non capite a me. I Bignani sono sempre esistiti, d'accordo. È vero. Certo che è vero.
In una classe di 23 ragazzi poteva succedere che te ne spuntavano tre con la ricerca copiata (a farla grossa) e venti si ammazzavano di lavoro. Ora non s'è nemmeno invertita la cosa. Io non ho ricevuto tre ricerche giuste e venti copiate, ma ho avuto tutte e 23 le ricerche copincollate da da Wikipedia. È un dato sociologico sul quale riflettere. Una cosa del genere non sarebbe mai successa fino a qualche tempo fa. Noi eravamo più scemi? Non credo proprio, anche perché se c'è uno scemo fra noi e loro di certo non siamo noi. E il bello è che quando all'incontro genitori-professori i genitori m'hanno detto: «Ma professori, sono ragazzi, li consideri. È normale fare così». Un professore cosa deve fare davanti a una classe menefreghista e a dei genitori con i reader che gli sbucava dalla borsa. L'esempio veniva da loro, è probabile che siano stati loro stessi a consigliare l'imbroglio, come se a perdere fossi stato io e non la salute mentale, l'elasticità mentale dei loro figli. Il problema è che oggi non ci si cura di cosa succederà fra quindici anni al massimo, quando questi ragazzi saranno i nuovi trenta-quarantenni e dovranno gestire loro la società. Un popolo di svampiti storditi ignoranti incapaci e dementi alienati. Automi. La ricerca è indispensabile. Io stesso mi servo di internet, io non voglio essere frainteso. Ovvio che internet mi/ci aiuta tantissimo. Ma noi abbiamo metodo e i nostri genitori ci punivano se i professori si lamentavano. Oggi i ragazzi sono completamente fuori dal mondo e l'esempio viene proprio dai genitori. Già la società offre un prodotto tristissimo, fra reality cui auspicare, tossici da imitare e ignoranza da ottenere. I ragazzi non comprano più i libri, non sanno cercare sul dizionario, balbettano quando leggono, non conoscono nemmeno le più elementari nozioni grammaticali. Io non 83 anni ci tengo a sottolinearlo, ne ho 27! Se sono così preoccupato è perché sul serio c'è da allarmarsi.

Writer
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 144
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Annalisa il Gio 11 Ott 2012, 13:10

Qui si sta confondendo tutto: la cultura, il mezzo. La cultura, l'arte in genere si esprime attraverso degli strumenti che possono variare nel corso degli anni. In principio gli uomini primitivi dipingevano sulle pareti. Alcuni dipinti sono stati considerati opere d'arte sia per la bravura dell'artista, sia per i mezzi che allora avevano a disposizione. Sono stati addirittura gli artefici di quel mondo d'immagini che oggi conosciamo, mentre qui si stanno paragonando a della merda (scusate il termine) solo perché magari non sono dipinti su una tela (Il mezzo). Stoppare quelli che sono i supporti sarà solo a discapito sempre della cultura e del pianeta (riprendendo appunto il disboscamento). Ricordiamo quando in passato i grandi libri del sapere erano scritti a mano e solo in pochi vi potevano accedere. Con l'avvento della stampa si è avuto un incremento dei lettori nella popolazione e oggi come oggi il computer e gli e-book reader possono aiutare anche persone con problemi fisici ad accedere alla lettura oltre a poterli acquistare direttamente dal pc per chi ha problemi ad uscire di casa. Quindi un ulteriore aumento dei lettori. Perché è calata la cultura e perché probabilmente calerà? Non certo per gli e-book, ma bensì perché chi non si è mai accostato ad un libro, non si accosterà mai ad un e-book in quanto non ama acculturarsi di per sé, non certo per il supporto. L'ignoranza che oggi regna sovrana viene dalla volontà di alcuni di dirigere la massa come un gregge di pecore verso situazioni che possono fare incrementare i guadagni dei pochi che conosciamo ed ecco perché oggi si va dietro all'I-phon 5, ai vestiti di marca ecc. D'altronde nelle pubblicità lo dicono "Se non lo hai questo prodotto, sei niente!". Ecco perché c'è da allarmarsi. Chi ama la cultura e magari un amico gli consiglia di comprare un e-book, semplicemente dirà "Non mi trovo a leggere su uno schermo", ma assolutamente non dirà "E' monnezza" altrimenti anche la tradizione orale sarebbe stata interpretata così in quanto materialmente non esisteva. Verba volant, scripta manent. E noi tutti sappiamo cosa è nato dalla tradizione orale. Chi ha la testa sui computer, portatili o meno, sono i ragazzini che ci giocano, non ci leggono. Domani il ragazzino che ama solo giocare, non dirà "Uh sono usciti gli e-book, ora posso leggere anche io!" e dopo uscirne ignorante. Se poi, invece, gli e-book invoglieranno a leggere perché magari lo schermo attrae di più le nuove generazioni, allora avremmo più giovani che sapranno chi è Zeno Cosini. Capiamoci bene, i suddetti giovani (salvando la pace di molti) non sanno chi è Zeno Cosini perché se ne fregano della cultura, non certo perché adesso "La coscienza di Zeno" si trova anche in e-book. ... E' chiaro adesso cos'è che distrugge la cultura? Devo farti anche i disegni, caro professore? Te lo mimo pure se vuoi. Stai parlando ancora? Ah, cosa, come... eh no, e mo esageri. Chi? Cosa? Ma va là, va là, Cocchetelli! E si ricordi che io ho fatto tre anni di militare a Cuneo... A proposito, ho visto tua zia al mercato, comprava la carbonella perché la legna per il camino è finita tutta. Se l'è presa la cartiera dietro casa per stampare i tuoi libri. Baci, bacioni, bacetti.

Annalisa
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 157

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Writer il Gio 11 Ott 2012, 13:58

A parte il delirio finale che evito di commentare perché non l'ho nemmeno inteso, vorrei rispondere brevente, cara la mia soldatessa, che la tradizione orale esisteva solo perché non v'era modo di fissarla poiché non esisteva un alfabeto. In Russia ad esempio il problema della letteratura scritta ebbe luogo fino a pochi secoli fa, fino a quando due monaci Cirillo e Metodio (credo) dalla Grecia si recarono in terra slava e insegnarono loro a scrivere – ideando oltretutto un alfabeto che coniugava caratteri greci e caratteri latini, altri invetanti ex novo per le loro esigenze fonetiche – e quindi a fissare le loro "storie". O sarebbero andate perse, difatti esistono dei racconti folkloristici che provenendo da più fonti, la filologia e l'esegetica oggi ancora lavora duramente per capire e fondere le differenze, poiché in parole povere ognuna la raccontava a modo loro. Per cui non parliamo di Zeno Cosini tanto per nominare un nome a caso. Con gli ebook, avendo diversi canali e non più una edizione vera, perché ormai l'andazzo è quello di pubblicare per i cazzi propri, sicché ogni demente si improvvisa scrittore, una casa editrice lo rifiuta, l'altra pure, insofferenti e arroganti del loro non sapere, si pubblicano su internet. Ma vi rendete conto che non esistono più intellettuali, ma solo pupazzetti. Un tempo circolavano per le strade nomi quali Pasolini, Moravia, Penna... e non sto parlando di ottocento secoli fa, ma di una decina, di una ventina al massimo di anni fa. Poniamocela qualche domanda. Educhiamo alle cose giuste e belle i nostri figli. Non pensiamo sempre e solo alle stronzate. Sandro Penna non poteva uscire di casa, abitava in corso Vittorio a Roma, e si faceva inviare periodicamente i libri a casa telefonando alla libreria storica sita nella stessa strada. Non s'è mai lamentato né del fatto che i libri fossero pesanti né del fatto che non poteva andare direttamente lui a comprarli né che gli occupassero troppo spazio a casa. 'Ste stronzate sono uscite tutto adesso perché ci sentiamo tutti veline e sgallinate intellettuali, ma nessuno ha voglia di esserlo realmente perché essere intellettuali per definizione non si può essere velina. Io lo ribadisco la cultura è di tutti ma non per tutti. Non ci sono mezzi e fini. L'arte rupestre era una forma arcaica di arte, forse dimentichi che erano le scimmie a farle o ti pensi fossero Adamo ed Eva ad inciderli! Oggi ci sono i murales, immagino tu sia molto contenta quando ti colorano il portone di casa e poi devi pagare ventimila euro per ricambiarlo. Sì, sì...

Writer
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 144
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Annalisa il Gio 11 Ott 2012, 14:13

Dai, la parte finale era per farti sorridere ;-) Comunque ti sei svelato e non te ne sei neanche accorto e mi hai dato conferma che avevo ragione. Dai, dai, dimmi dove ;-) Prova a indovinare, signor mi nascondo dietro ad un nick. O il tuo nome lo hai svelato ed io me lo sono perso? Adesso però vado a vedere la mia scimmia cosa mi sta dipingendo sulla parete in balcone.
Dai dai, dimmi il tuo nome.

Annalisa
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 157

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da nick mano fredda il Gio 11 Ott 2012, 18:02

A parte che vedo che c'è una storia in atto tra voi due e quindi me ne vado subito
Wink
comunque io ho comprato Ulisse di Joyce in ebook, ci sono duecento pagine di note, che non c'erano nella versione cartacea, fai un clic e vai alla nota, un altro clic e torni al testo, è una meraviglia, se tu ami i libri d'accordo, ma con gli ebook ti puoi portare un'intera libreria pesante pochi grammi in giro per il mondo, per dirne una, Penna non lo faceva e viveva bene lo stesso? vabbe', ma noi possiamo farlo, facciamolo!

Sul rischio dell'omologazione di massa invece sono piuttosto d'accordo, per esempio:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/09/29/attenzione-al-nuovo-panopticon/367797/
nick mano fredda
nick mano fredda
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 990
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da laretta il Ven 14 Dic 2012, 15:14

Writer ha scritto: già a cinque anni chini sul computer, imbambolati, automi alienati, a fare i compiti sul tablet come la chiami tu. Non sapranno più tenere una penna in mano.

concordo;anzi, ne ho già visti alcuni: ancora nel passeggino, con in mano il tablet.
Ho sempre amato l'idea di avere tanti libri in casa, di poter sfogliare le pagine, di poterli sottolineare e scriverci sopra qualche appunto in matita; e vogliamo davvero eliminare il profumo della carta stampata?? Io LO AMO quel profumo!!!
Per non parlare del fatto che davvero andando avanti così i giovani non sapranno più scrivere: anzi, non SANNO già adesso più scrivere. Sono in quinta liceo, e certi miei compagni di classe fanno ancora errori ortografici elementari e, soprattutto, non sanno leggere!!!!
Io sono per il cartaceo;anche considerando il minor lavoro che ci sarebbe in caso di mancanza di necessità degli editori (e in un momento come questo, non è proprio il caso!)..
laretta
laretta
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 504
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Sall il Sab 15 Dic 2012, 17:51

laretta ha scritto:
Writer ha scritto: già a cinque anni chini sul computer, imbambolati, automi alienati, a fare i compiti sul tablet come la chiami tu. Non sapranno più tenere una penna in mano.

concordo;anzi, ne ho già visti alcuni: ancora nel passeggino, con in mano il tablet.
Ho sempre amato l'idea di avere tanti libri in casa, di poter sfogliare le pagine, di poterli sottolineare e scriverci sopra qualche appunto in matita; e vogliamo davvero eliminare il profumo della carta stampata?? Io LO AMO quel profumo!!!
Per non parlare del fatto che davvero andando avanti così i giovani non sapranno più scrivere: anzi, non SANNO già adesso più scrivere. Sono in quinta liceo, e certi miei compagni di classe fanno ancora errori ortografici elementari e, soprattutto, non sanno leggere!!!!
Io sono per il cartaceo;anche considerando il minor lavoro che ci sarebbe in caso di mancanza di necessità degli editori (e in un momento come questo, non è proprio il caso!)..

Molti editori pubblicano anche in ebook. La questione a mio avviso non è o l'uno o l'altro. Nessuno ha mai detto di rinunciare al cartaceo. E' soltanto una possibilità in più ed è anche utile. Io ho un Kindle. Qualche mese fa mi serviva un libro di non facile reperibilità (in francese antico, del 16° secolo)
Ho consultato l'OPAC e la biblioteca più vicina che ce l'aveva distava 300 km. L'ho cercato nello store e l'ho trovato in pdf, scannerizzato. L'ho scaricato in 30 secondi, era pure gratuito.
Non sto dicendo che bisogna smettere di andare in biblioteca: il libro è uno strumento a sé; l'ebook reader idem.

_________________
pluralis maiestatis, lo usano anche i giornalisti!
Sall
Sall
Founder
Founder

Messaggi : 5007
Località : Venezia

http://www.inchiostroepatatine.it

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da laretta il Sab 15 Dic 2012, 17:57

certo, non nego che l'ebook abbia dei vantaggi (quello che hai detto, è leggero, portatile...); il fatto è che ogni volta che nasce una nuova tecnologia, finisce sempre per prendere il sopravvento . Ad esempio, conosci qualcuno che usa ancora la macchina da scrivere? Io la adoro, mi piacerebbe tantissimo poterla usare, ma ormai nessuno la usa più!! Tanto di cappello per chi ancora la usa! Sarebbe bello che ci fosse una "convivenza" vecchio-tecnologico, ma secondo me ormai la nostra società è dipendente dalle tecnologie, e non può farne a meno! Si pensa solo alla comodità, ma non alla bellezza di certi gesti che andrebbero perduti!!
ps: Sall, ma posso cancellare dei testi che ho messo in vetrina?? Very Happy
laretta
laretta
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 504
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Writer il Dom 16 Dic 2012, 13:36

Ha ragione Laretta. L'ebook prenderà il posto del libro tout court prima o poi. Il fatto che tu, Sall, dica che gli ebook sono di facile reperibilità e pure gratuiti non è una cosa bella. Punto primo perché da millenni sono esistiti i libri "introvabili" e contenevano il loro fascino forse anche per questo e poi attendere o fare un "viaggio" per andarlo a trovare rende tutto più interessante. Punto secondo il fatto che siano gratis, gli ebook, vuol dire che nessuno ci guadagna, il fatto che nessuno ci guadagna comporta due cose. La prima che scomparirà la figura dell'editor professionista, ragion per cui disoccupazione. Immagina quanti laureati in Lettere e Filosofia a spasso, più di quanti non ce ne siano adesso, tra la scuola che ci rigetta, l'università sbarrata, pure le case editrici chiuderanno. La seconda è che, in mancanza di editor professionisti, mancherà la serietà con cui verranno allestiti, forse anche tradotti, questi libri e diventerà tutto poco serio, poco vero, tutto molto provvisorio e avulso dal concretismo. Virtuale. Io nel futuro, dacché è stata intaccata la cultura e il libro, vedo uno scenario apocalittico che spesso dipingevano nei film anni '90. Tutto secco, fuochi accesi per le strade e tanti fili che emanano scintille qua e là e di tanto in tanto una persona aliena a sé e agli altri, che fissa uno schermo intento a fare chissà che cosa (forse il nulla, così come vengono rappresentati i ragazzi di oggi – davanti al computer senza fare niente). E tutto questo lo abbiamo voluto noi dicendo frasi del tipo: «Il kindle è leggero e poi posso scaricare tutti i libri che voglio in 30 secondi e gratis». L'apocalisse l'abbiamo voluta noi, forse i Maya si riferivano proprio a questo.

Writer
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 144
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

cultura in e book - Pagina 2 Empty Re: cultura in e book

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.