Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Libri sulla sabbia

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Thomas Mann il Sab 03 Ago 2013, 16:19

All'altrettanto confusissima Laretta dico che l'unico libro decente è il Contratto sociale di Rousseau, che poi non è narrativa ma saggistica. Per il resto tanta fatica sprecata, una serie di libricini da due soldi che andrebbero eliminati da qualsiasi libreria seria. Hemingway! Oh mio dio... il massacratore della già precaria narrativa americana, un autentico criminale.
Thomas Mann
Thomas Mann
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 589
Età : 67
Località : Roma

http://www.ilgiardinodizarathustra.it

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Sall il Sab 03 Ago 2013, 17:07

Thomas Mann ha scritto:Naturalmente non entro in polemica con Sall per quanto riguarda la sua preferenza per Cèline, a lui piace e va bene così. Rispettabile. Entro in polemica invece quando afferma in modo azzardato che sarebbe uno dei più "influenti e importanti", dice, autori del XX secolo. La mia idea è che le persone che affermano questo non hanno minimamente presente cosa sia la narrativa, la vera narrativa, le opere d'arte narrative, perché se la conoscessero se ne guarderebbero bene di classificare "uno straccione" come un autore importante. Straccione ovviamente significa che è uno scribacchino che non ha tenuto nella minima considerazione il lettore e che ha scritto periodi senza avere la minima idea di cosa sia la costruzione del periodo letterario, ossia, ancora, ha scritto così tutto quello che gli è passato per il piccolo cervelletto, per non parlare poi delle ambientazioni, dei personaggi e delle volgarità. Comunque, se proprio vogliamo dire, anch'io in verità lo giudico importante il povero Cèline, importante perché dimostra il livello di decadenza e di sciattoneria in cui è precipitata la narrativa dai primi del novecento in poi, tanto che possiamo senza dubbio affermare e proclamare a gran voce che in quel periodo è morta la narrativa. Da questo punto di vista mi trovo in sintonia con il confusissimo Sall, Cèline è davvero "importante".

Il confusissimo Sall, almeno, parla avendo letto, riletto e approfondito diverse opere di Céline sia in lingua originale (così andrebbero letti i romanzi) sia in diverse traduzioni (ricordo quelle di Caproni e di Ferrero). Il tuo punto di vista sembra tanto deciso e risoluto quanto infondato. Come puoi affermare cose del genere avendo letto un solo romanzo?
Céline è pieno di detrattori, basti guardare quel miserabile Sartre. Fortunatamente la Cultura e la Letteratura vanno oltre alle ordinarie barriere politiche e sociali e Céline, oggi, fa parte di diritto del programma di studi in Letteratura sia in Francia sia in qualsiasi Università che si occupi di francesistica. Il fatto stesso che ancora oggi attiri tanto odio (basti guardare il vigore del tuo commento) è emblema del potere della sua prosa.

_________________
pluralis maiestatis, lo usano anche i giornalisti!
Sall
Sall
Founder
Founder

Messaggi : 5007
Località : Venezia

http://www.inchiostroepatatine.it

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da laretta il Dom 04 Ago 2013, 14:47

Thomas Mann, perché mi distruggi Hemingway così????? Laughing A me piace molto: diretto, senza girare intorno alla narrazione con abbellimenti lessicali e altri vari sberlusciamenti!!!!!
In secondo luogo, ma questo riguarda solo me, la narrativa riguardante personaggi femminili è fondamentale per ricordare a noi donne quello che ci spetta e che ci meritiamo ,e che non sono sicuramente i bassi e volgari uomini di oggi (almeno, gli uomini con cui volente o nolente devo avere a che fare sono tutti così) : ammetto che "L'amante di Lady Chatterley" ha delle parti un po' ninfomani, ma mostra una donna colta e bella circondata da uomini del cavolo!!!!!!!
Gorbaciov è per pura erudizione personale Laughing
Rousseau è il mio secondo fidanzato!! Laughing
laretta
laretta
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 504
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Capitan Sbudella il Dom 04 Ago 2013, 22:20

Lady Chatterley ha delle parti un po' ninfomani e non me l'avevate detto??? Ma mi sto perdendo i classici!!!
Per quanto riguardo Thomas, chiamate l'esorcista, dalla sua replica al confusissimo Sall pare sia indemoniato Neutral Neutral Neutral 
Capitan Sbudella
Capitan Sbudella
Admin
Admin

Messaggi : 4312

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da patrizia.dagostino2 il Lun 05 Ago 2013, 17:22

Dunque, a parte rileggere l'albo gigante n. 18 di Dylan Dog, study opera molto interessante e profonda, oserei dire Razz ho iniziato a leggere "Qualcuno morirà" di James Patterson e Maxine Paetro. Sono arrivata solo al decimo capitolo ma la sensazione di deja vu è forte... devo solo "ricordare cosa mi ricorda". E' di qualche anno fa, qualcuno di voi l'ha letto?

patrizia.dagostino2
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 90
Età : 46
Località : Friuli-Venezia Giulia

http://pdhaxitalia.wix.com/pdhax

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Ratsy il Lun 05 Ago 2013, 18:46

Anche a me piace molto Hemingway, ha sicuramente un taglio molto giornalistico ma è questo che rapisce il lettore, è un cronista, leggi 2 righe e ti ritrovi sedutagli di fianco sul plateatico di un caffè di Pamplona!
Saper scrivere è saper tradurre la vita in parole, non c'è un UNICO modo per farlo, e queste differenze si chiamano stile! Thomas, forse a te non piace lo stile di Hemingway, o quello di Céline, ma ognuno ha saputo creare un universo letterario proprio, questo non lo puoi negare Very Happy

_________________
They did not know it was impossible, so they did it!
Mark Twain
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Capitan Sbudella il Lun 05 Ago 2013, 18:50

Patrizia: scusa ma le letture della Pimpa e dell'Ape Maia a casa tua non le conti? Da noi fanno furore. Ah, anche Peppa Pig, ovviamente. Razz Razz Razz 
Capitan Sbudella
Capitan Sbudella
Admin
Admin

Messaggi : 4312

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da patrizia.dagostino2 il Lun 05 Ago 2013, 19:12

Capitan Sbudella ha scritto:Patrizia: scusa ma le letture della Pimpa e dell'Ape Maia a casa tua non le conti? Da noi fanno furore. Ah, anche Peppa Pig, ovviamente. Razz Razz Razz 

Ovviamente, ci sono anche quelle, Cap! Abbiamo anche i libricini delle principesse se è per questo, le favole del mondo, i numeretti di Hello Kitty, i librotti adesivi di Gatto Silvestro e TItti, i magazine da colorare di Tom & Jerry con tante storie divertenti, i giornalini dei Barbapapà e via così. Tutte letture molto interessanti, sì... sì... con questi significati così profondamente intrinsechi, ecco... nel senso che mi scartavetrano le @@ molto profondamente, sì... perché dopo le prime quattrocento volte che le leggi a tua figlia e lei ti dice: "Oh, mamma, ancora! Ancora!" inizi a puntare martelli, sparachiodi e quant'altro per nuocerti gravemente alla salute per poter finire in ospedale pur di trovare pace per qualche giorno! LOL.

patrizia.dagostino2
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 90
Età : 46
Località : Friuli-Venezia Giulia

http://pdhaxitalia.wix.com/pdhax

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Capitan Sbudella il Mar 06 Ago 2013, 13:19

Patrizia: vedila così... vuol dire che sei brava a leggere e interpreti bene il testo Laughing 
Capitan Sbudella
Capitan Sbudella
Admin
Admin

Messaggi : 4312

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Thomas Mann il Mar 06 Ago 2013, 16:05

Mi sembra evidente che detesto sia l'uno, Hemingway, che l'altro, Céline, tuttavia non mi fermo alla pura istintività ma cerco di motivare le mie antipatie, facendo riferimento anche alle conseguenze che certi autori hanno avuto sulla storia della narrativa. Al confusissimo Sall, replico dicendo che l'astio nei confronti di un autore non sempre è dovuto alla grandezza che esso ha saputo esprimere, ma spesso, assai più spesso, è dovuto all'eccessiva sopravvalutazione; ossia, quando si scopre che le valutazioni sono prive di riferimenti essenziali, quando la "capacità di narrare" non è tenuta nella considerazione che dovrebbe, in funzione di una crescita della società e della cultura, ma solo in funzione di una ridicola espressione individuale. Più sei originale, criptico, ultraindividualista, incomprensibile, più te ne fotti degli altri e più appari agli inconsapevoli come un qualcosa di grande. Ripeto, Cèline, è una delle espressioni massime della decadenza della narrativa. Hemingway è altro discorso, lui ha massacrato la narrativa con il suo "dialogativo" ha ridotto il romanzo a un articolo di cronaca, senza stile e senza costruzione, un fumetto scritto. Non sono solo io, tuttavia, che lo condanno, anche molti altri critici sono concordi con questa analisi. In realtà, mi dispiace ribadirlo, ma credo fermamente che il piacere che può suscitare l'uno o l'altro, sia direttamente proporzionale "all'ignoranza"  in materia letteraria. Possiamo aver letto tanto ma è anche possibile che abbiamo letto tanto male.
Thomas Mann
Thomas Mann
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 589
Età : 67
Località : Roma

http://www.ilgiardinodizarathustra.it

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Ratsy il Mer 07 Ago 2013, 14:14

Bene bene, Capote incastrato tra crema solare e bottiglietta d'acqua, sono pronta! Very Happy
Tra stiro e pedicure ho pubblicato sul Blog le nostre scelte estive: CLICCA QUI

Un abbraccio!! sunny sunny sunny 

_________________
They did not know it was impossible, so they did it!
Mark Twain
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da laretta il Mer 07 Ago 2013, 16:57

Thomas Mann ha scritto: Più sei originale, criptico, ultraindividualista, incomprensibile, più te ne fotti degli altri e più appari agli inconsapevoli come un qualcosa di grande. Ripeto, Cèline, è una delle espressioni massime della decadenza della narrativa. Hemingway è altro discorso, lui ha massacrato la narrativa con il suo "dialogativo" ha ridotto il romanzo a un articolo di cronaca, senza stile e senza costruzione, un fumetto scritto. Non sono solo io, tuttavia, che lo condanno, anche molti altri critici sono concordi con questa analisi. In realtà, mi dispiace ribadirlo, ma credo fermamente che il piacere che può suscitare l'uno o l'altro, sia direttamente proporzionale "all'ignoranza"  in materia letteraria. Possiamo aver letto tanto ma è anche possibile che abbiamo letto tanto male.

Secondo me invece la letteratura non ha solo il compito di essere socialmente o collettivamente impegnata: per me ha lo scopo di darti molteplici interpretazioni sul come prendere la vita, o degli eventi. Puoi prenderla alla D'Annunzio, o alla Hemingway, o alla Sartre, e così via (per questo la considero molto affine alla filosofia) . E per dare questi diversi punti di vista, serve l'esperienza individuale.
E poi, chi se ne frega dei critici? Non mi faccio un'idea sulle cose in base all'opinione dei critici. Me lo leggo,e se mi piace bene, se no amen, leggo altro.
Infine, non mi ritengo affatto ignorante in materia letteraria.
laretta
laretta
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 504
Età : 25

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Sall il Mer 07 Ago 2013, 19:21

Thomas Mann ha scritto:Possiamo aver letto tanto ma è anche possibile che abbiamo letto tanto male.

Ed è esattamente quello che tu hai fatto con "Viaggio al termine della notte". L'hai letto con il pregiudizio, svogliatamente, pigramente, male. Definirlo criptico e incomprensibile ne è la prova. Allora, se mi parli di "Pantomima per un'altra volta" posso anche capire; il Viaggio no. O l'hai letto male, controvoglia, o non sei onesto.
Parlare di ignoranza poi, in un forum letterario, fa un po' sorridere. Questo è un forum di nicchia che attira soltanto appassionati di scrittura e di letteratura.

_________________
pluralis maiestatis, lo usano anche i giornalisti!
Sall
Sall
Founder
Founder

Messaggi : 5007
Località : Venezia

http://www.inchiostroepatatine.it

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Artemisia il Gio 08 Ago 2013, 00:06

Concordo con Sall! Thomas, fai sempre lo stesso errore, quello di considerare la letteratura in senso unilaterale... come guardare un solo ramo di un albero, come mangiare sempre lo stesso piatto, come guardare solo la luna e mai le stelle. Ogni scrittore ha un mondo da raccontare e lo deve fare con la propria voce, con il proprio stile, non imitando gli altri, altrimenti tutte le opere sarebbero uguali. E proprio perché non siamo uguali, ognuno di noi può ritrovare in un  testo ciò che cerca, magari anche se stesso. In realtà se non esiste  una vera definizione per la parola "letteratura" un motivo ci sarà. Sinceramente voglio essere libera di scegliere e di apprezzare ciò che è più vicino alla mia sensibilità e non per questo essere additata come una che è confusa o che è ignorante in materia letteraria.
Se leggendo "Harry Potter" mi sono emozionata non vuol dire che sono una cretina, magari sono capace di vedere e di sognare ancora come una bambina e mi dispiace per coloro che non sanno più apprezzare le favole perché ritengono che non sia LETTERATURA.

P.S. Thomas, sarà la quarta o la quinta volta che diciamo sempre le stesse cose a intervalli di qualche mese, non ti sei stufato?

_________________
"Se uno sogna da solo, è solo un sogno. Se molti sognano insieme, è l'inizio di una nuova realtà."
(Friedensreich Hundertwasser)
Artemisia
Artemisia
Admin
Admin

Messaggi : 5379

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Thomas Mann il Gio 08 Ago 2013, 20:03

Perdonatemi se a volte mi ripeto, davvero a voi risulta che abbiamo già fatto questo discorso? Oh, mi dispiace, è certo la vecchiaia, si diventa un po' rincoglioniti. Conto sulla vostra proverbiale tolleranza. Scusate se parlo anche di ignoranza, ma non è un'offesa, è solo per intendere che "ignorate" il cammino e l'illusione che ha generato la narrativa. Zola, forse il più grande di tutti, in "Germinale" afferma che il mondo cambierà. E al suo funerale gli operai sventolavano il suo libro, gridando: "Germinal... Germinal..." per dirvi l'importanza che la narrativa avrebbe dovuto avere. Una importanza di crescita sociale, lo ripeto. Il nostro povero Manzoni era convinto che "I promessi sposi" avrebbero migliorato la gente, proprio per quel "bello morale" che aveva cercato di trasmettere nel suo romanzo. Dunque, se la narrativa ha avuto in passato un ruolo è proprio per il suo impegno civile. L'hanno distrutta proprio perché l'hanno ritenuta pericolosa. A Sall dico che Cèline l'ho letto due volte, proprio per vedere se la prima volta avevo sbagliato a giudicare, o interpretato male. La seconda volta ha confermato la prima. In realtà il tutto nasce da un concetto da cui parto e che ho elaborato strada facendo: l'opera che ha come indicazione il "collettivo", il "sociale" è opera degna di considerazione, l'opera "individuale", "asociale" è indegna di considerazione. Ovvio che tengo in  considerazioni altre teorie ma da voi, dai vostri post non riesco a coglierle, vedo solo un certa confusione, un leggere senza percorso, senza via, solo per il gusto di spiluccare qui e là. Ma forse sbaglio!
Thomas Mann
Thomas Mann
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 589
Età : 67
Località : Roma

http://www.ilgiardinodizarathustra.it

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Artemisia il Ven 09 Ago 2013, 11:13

Thomas Mann ha scritto:Perdonatemi se a volte mi ripeto, davvero a voi risulta che abbiamo già fatto questo discorso? Oh, mi dispiace, è certo la vecchiaia, si diventa un po' rincoglioniti. Conto sulla vostra proverbiale tolleranza. Scusate se parlo anche di ignoranza, ma non è un'offesa, è solo per intendere che "ignorate" il cammino e l'illusione che ha generato la narrativa. Zola, forse il più grande di tutti, in "Germinale" afferma che il mondo cambierà. E al suo funerale gli operai sventolavano il suo libro, gridando: "Germinal... Germinal..." per dirvi l'importanza che la narrativa avrebbe dovuto avere. Una importanza di crescita sociale, lo ripeto. Il nostro povero Manzoni era convinto che "I promessi sposi" avrebbero migliorato la gente, proprio per quel "bello morale" che aveva cercato di trasmettere nel suo romanzo. Dunque, se la narrativa ha avuto in passato un ruolo è proprio per il suo impegno civile. L'hanno distrutta proprio perché l'hanno ritenuta pericolosa. A Sall dico che Cèline l'ho letto due volte, proprio per vedere se la prima volta avevo sbagliato a giudicare, o interpretato male. La seconda volta ha confermato la prima. In realtà il tutto nasce da un concetto da cui parto e che ho elaborato strada facendo: l'opera che ha come indicazione il "collettivo", il "sociale" è opera degna di considerazione, l'opera "individuale", "asociale" è indegna di considerazione. Ovvio che tengo in  considerazioni altre teorie ma da voi, dai vostri post non riesco a coglierle, vedo solo un certa confusione, un leggere senza percorso, senza via, solo per il gusto di spiluccare qui e là. Ma forse sbaglio!
Thomas, stai facendo senz'altro un ottimo percorso di ricerca e consapevolezza, ma ognuno segue strade diverse perché diversi sono gli obiettivi. Certo è che non bisogna mai smettere di cercare Very Happy

_________________
"Se uno sogna da solo, è solo un sogno. Se molti sognano insieme, è l'inizio di una nuova realtà."
(Friedensreich Hundertwasser)
Artemisia
Artemisia
Admin
Admin

Messaggi : 5379

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Capitan Sbudella il Ven 09 Ago 2013, 13:19

Ma se anche noi poveri ignoranti ci accontentassimo di spiluccare qua e là vuote operette commerciali, saremmo meno degni di rispetto?
Capitan Sbudella
Capitan Sbudella
Admin
Admin

Messaggi : 4312

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da granchio il Ven 09 Ago 2013, 13:55

Thomas Mann ha scritto:Ma forse sbaglio!
scherzi?!...

_________________
Bisogna vivere bene da vivi perché da morti non si sa.

granchio da Philosopharum crostacei
granchio
granchio
Admin
Admin

Messaggi : 3004
Località : sardegna

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Thomas Mann il Ven 09 Ago 2013, 18:20

Certo, non c'è cosa più facile che io sbagli, come un qualsiasi essere unano, resta tuttavia che ho cercato di dare una interpretazione del percorso narrativo, ho cercato di sollecitare il vostro, per conoscerlo, ma non ho avuto il piacere di leggerlo. Artemisia dice "strade diverse", ma quali sono queste strade?
Thomas Mann
Thomas Mann
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 589
Età : 67
Località : Roma

http://www.ilgiardinodizarathustra.it

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da granchio il Ven 09 Ago 2013, 20:43

tommy, personalmente non ho intrapreso alcun percorso narrativo certo, penso che lo intraprenderò con sicurezza fra una decina d'anni, anche perché secondo statistica i sardi barbaricini arrivano agevolmente ai 90 anni senza problemi e dopo quell'età  registrano un abbassamento di vista.
Credo che il romanzo che scriverò a quell'epoca sarà un capolavoro e verrà tradotto in tutti i paesi del mondo anche se tendenzialmente sono contrario a questa eventualità perché se la traduzione non sarà adeguata uno Yupik, per es., potrebbe non cogliere la differenza tra la frase "ho visto la luna caracollare tra due nuvole bagnate d'indifferenza" e "ti ho visto con tua nonna a tracolla che facevi l'indifferente". Tu capisci che la seconda frase, quella che darà anche il titolo al mio romanzo e che racchiude succintamente l'estetica della mia scrittura e la sostanza delle mie idee, non può essere confusa con la prima, se il traduttore fosse un vecchio esquimese ubriacone e mi traducesse con la prima frase succederebbe un patatrac e tutto il pathos che faticosamente costruirò, andrebbe sciolto nell'acido dell'incompetenza.
Siccome ho fame ora mi organizzo uno spuntino ma appena finisco ti racconto ancora del mio percorso. Ave.

_________________
Bisogna vivere bene da vivi perché da morti non si sa.

granchio da Philosopharum crostacei
granchio
granchio
Admin
Admin

Messaggi : 3004
Località : sardegna

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Capitan Sbudella il Sab 10 Ago 2013, 13:09

"Ti ho visto con tua nonna a tracolla..." gronda poesia.
Gra' ma dove le trovi? c'hai il cassetto segreto per 'ste poesie, dì la verità! Razz Razz Razz 
Capitan Sbudella
Capitan Sbudella
Admin
Admin

Messaggi : 4312

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Capitan Sbudella il Sab 10 Ago 2013, 13:11

Che poi, volendo, potrebbe anche essere l'incipit di un racconto horror: uno che uccide sua nonna poi ... boh, continuate voi!
Capitan Sbudella
Capitan Sbudella
Admin
Admin

Messaggi : 4312

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da patrizia.dagostino2 il Sab 10 Ago 2013, 13:45

A volte si può uccidere per amore. Magari è un ragazzo che ama talmente sua nonna e non vuole vederla soffrire, così la uccide per togliere il dolore dai suoi occhi. E poi, dato che le vuol così bene, vuole portarne sempre il ricordo con sé. Un pezzo di lei sempre con lui, sai, tipo stola di visone lol

patrizia.dagostino2
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 90
Età : 46
Località : Friuli-Venezia Giulia

http://pdhaxitalia.wix.com/pdhax

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Capitan Sbudella il Sab 10 Ago 2013, 13:55

Le orribili stole di visone di solito hanno (che schifo) anche il muso dell'animaletto che ciondola da una parte Crying or Very sad per quanto riguarda la nonna ci mettiamo la testa che ciondola? Twisted Evil Twisted Evil 
Capitan Sbudella
Capitan Sbudella
Admin
Admin

Messaggi : 4312

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da patrizia.dagostino2 il Sab 10 Ago 2013, 13:59

Be' stiamo parlando di horror Cap, why not? Smile

patrizia.dagostino2
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 90
Età : 46
Località : Friuli-Venezia Giulia

http://pdhaxitalia.wix.com/pdhax

Torna in alto Andare in basso

Libri sulla sabbia - Pagina 2 Empty Re: Libri sulla sabbia

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.