Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

IL COMIZIO

Andare in basso

IL COMIZIO Empty IL COMIZIO

Messaggio Da Madam Becau il Sab 14 Set 2013, 20:52

IL COMIZIO
Discorso ideologico ....
Una cinquecento verde mezza scassata con un megafono attaccato alla cappotta girava fra i vicoli del paese annunciando il comizio di Salvo Salvatore leader del partito "Salvatore della patria" che si sarebbe tenuto in piazza alle ventuno. Ero stanca di sentire la solita tiritera però il solo fatto che sarebbe venuto un onorevole mi incuriosiva tanto che, un'ora prima del comizio, ero in piazza insieme ad una cinquantina di persone.
Avevano approntato un palco dove le autorità locali , come da prassi, avrebbero parlato prima di Salvatore e per l'occasione avevano scomodato la banda del paese che nell'attesa, aveva replicato più volte l'Inno di Mameli davanti alla gigantografia dell'onorevole. Un applauso interruppe la musica. Il sindaco salì sul palco e ringraziò i presenti e si affrettò a passare la palla a Salvatore che si presentò in tutta la sua mole. Era alto quasi due metri e pesava un quintale.
Esordì con le braccia aperte come Cristo in croce dicendo" Amici, compagni, in questa nostra cara patria state sprofondando nella merda e solo io vi potrò salvare. Avete perso ogni sovranità e siete schiavi dei poteri forti che vi raggirano, vi illudono, vi strumentalizzano e quando hanno raggiunto il loro scopo vi in.....lano.
Sono tutti uguali, scialacquano con i vostri soldi mentre voi come "mammalucchi" mangiate pane e cipolla. Vi hanno tolto la dignità e strisciate come vermi ai loro piedi mendicando i vostri diritti. Svegliatevi gente, quelli vi vogliono vedere tutti con le pezze al culo e in nome della democrazia vi tengono invece in pugno convinti che non ci sia via di scampo. Ma ora c'è qui Salvatore che è venuto a salvarvi. Votatemi e vi dimostrerò come rivolterò tutto lo stivale".
Un applauso scrosciante diede termine al discorso mentre Salvatore ringraziava sempre con le braccia aperte.
"La storia non cambia" dissi al signore accanto che batteva le mani da spellarsele . " "Forse lei non ha capito" si affrettò a rispondere l'uomo "Questo è diverso dagli altri, non si limita a rivoltare il paese come un calzino, lasciando le cose a metà, ma tutto lo stivale!"
Mi allontanai affrettando il passo per fermare l'onorevole che stava per entrare in macchina e gridai "Onorevole si fermi un attimo! Mi dica perché lei dovrebbe essere diverso dagli altri. Non conosciamo il suo programma politico. Non ne ha fatto menzione nel suo comizio, forse non ce l'ha?"
L'onorevole visibilmente imbarazzato disse "Lei è della stampa?"
"no."risposi
"Allora non mi faccia perdere tempo e si sposti."
Partì con la sua lancia seguito dai suoi tirapiedi mentre mi chiedevo quale fosse stata la sua risposta se avessi detto si.


Madam Becau
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 809
Età : 70

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum