Mondo Citazioni

Pagina 5 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Aspide il Mer 30 Mar 2011, 09:40

Vi cito Zafon. Ho scoperto che nutre un certo interesse per i sepolcri Twisted Evil affraid
a) Volumi grandi come lapidi funerarie;
b) La porta mi si chiuse in faccia con la gravità e la solennità di un santo sepolcro;
c) I muri del camposanto si innalzavano a una cinquantina di metri come una fortezza di marmo dalla quale emergevano un guazzabuglio di statue del color del temporale.
Traee da "Il gioco dell'angelo".
IMpressionante, no? Avrei voluto scriverle io.
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da anonymizer il Mer 30 Mar 2011, 10:20

Aspide ha scritto:Vi cito Zafon. Ho scoperto che nutre un certo interesse per i sepolcri Twisted Evil affraid
a) Volumi grandi come lapidi funerarie;
b) La porta mi si chiuse in faccia con la gravità e la solennità di un santo sepolcro;
c) I muri del camposanto si innalzavano a una cinquantina di metri come una fortezza di marmo dalla quale emergevano un guazzabuglio di statue del color del temporale.
Traee da "Il gioco dell'angelo".
IMpressionante, no? Avrei voluto scriverle io.

All'ombra de' cipressi e dentro l'urne
confortate di pianto è forse il sonno
della morte men duro? Ove piú il Sole
per me alla terra non fecondi questa
bella d'erbe famiglia e d'animali,
e quando vaghe di lusinghe innanzi
a me non danzeran l'ore future,
né da te, dolce amico, udrò piú il verso
e la mesta armonia che lo governa,
né piú nel cor mi parlerà lo spirto
delle vergini Muse e dell'amore,
unico spirto a mia vita raminga,
qual fia ristoro a' dí perduti un sasso
che distingua le mie dalle infinite
ossa che in terra e in mar semina morte?

Non è che a rileggere Meser Niccolò Ugo Foscolo ci siguadagnerebbe in eleganza?

anonymizer
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 40
Località : Palermo

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Aspide il Mer 30 Mar 2011, 10:43

Non me lo dire. Lo sai che uno dei miei racconti "Il carme del Foscolo" è arrivato tra i dieci finalisti a un affollatissimo premio "Tabula fati"? Adoro ser Nicoletto e lo conosco piuttosto bene. Solo, se qualche autore, straniero per di più, trova modo di ispirarsi a lui, perché non riportarlo? Mi pare anche giusto tentare di vedere l'evoluzione, se c'è stata.
Adesso non ce l'ho sottomano, poi lo trovo, ma c'è un brano bellisso di Maupassant su di un cimitero. E anche su qualche sepolcro. per parlare dei classici Poe e Lovecraft. ma loro sono specialisti, dell'orrore.
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Ratsy il Mer 30 Mar 2011, 11:10

Tra l'altro sembra che alcuni scritti di Maupassant abbiano direttamente influenzato Lovecraft.
Si dice che la novella L'Horla, nella quale si delineano gli inizi degli squilibri mentali del suo autore, avrebbe contributo all'ideazione de Il richiamo di Cthulhu.
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Aspide il Mer 30 Mar 2011, 11:17

Certo, era la sifilide in lui che gli provocava quel genere di squilibri nervosi. Vedeva e sentiva ciò che non c'era; non vedeva e non sentiva ciò che c'era veramente. Deve essere stato orribile e spaventoso.
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Artemisia il Mer 30 Mar 2011, 11:28


anonymizer ha scritto:
All'ombra de' cipressi e dentro l'urne
confortate di pianto è forse il sonno
della morte men duro? Ove piú il Sole
per me alla terra non fecondi questa
bella d'erbe famiglia e d'animali,
e quando vaghe di lusinghe innanzi
a me non danzeran l'ore future,
né da te, dolce amico, udrò piú il verso
e la mesta armonia che lo governa,
né piú nel cor mi parlerà lo spirto
delle vergini Muse e dell'amore,
unico spirto a mia vita raminga,
qual fia ristoro a' dí perduti un sasso
che distingua le mie dalle infinite
ossa che in terra e in mar semina morte?

Non è che a rileggere Meser Niccolò Ugo Foscolo ci siguadagnerebbe in eleganza?

Mi è sempre piaciuto il carme "Dei Sepolcri" .
A scuola i miei amici mi prendevano in giro per questo.


Aspide ha scritto:Non me lo dire. Lo sai che uno dei miei racconti "Il carme del Foscolo" è arrivato tra i dieci finalisti a un affollatissimo premio "Tabula fati"? Adoro ser Nicoletto e lo conosco piuttosto bene. Solo, se qualche autore, straniero per di più, trova modo di ispirarsi a lui, perché non riportarlo? Mi pare anche giusto tentare di vedere l'evoluzione, se c'è stata.
Adesso non ce l'ho sottomano, poi lo trovo, ma c'è un brano bellisso di Maupassant su di un cimitero. E anche su qualche sepolcro. per parlare dei classici Poe e Lovecraft. ma loro sono specialisti, dell'orrore.

Bellissimo il tuo "Carme del Foscolo" Asp, proprio l'altro giorno ci pensavo mentre guardavo il film di Guillermo del Toro "The Orphanage". Certe atmosfere mi hanno ricordato il tuo romanzo. Tu l'hai visto? Spaventoso e alla fine ho pianto tanto!

Artemisia
Artemisia
Admin
Admin

Messaggi : 5379

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Aspide il Mer 30 Mar 2011, 11:43

L'ho visto in diverse lingue, sottotilato e no, prima che uscisse sugli schermi italiani. Me la ricordo l'atmosfera delle camerate negli anni sttanta. Che orrore! Ogni tanto me lo riguardo. Anche perché,m pur essendo così bello, presenta alcuni elementi tipici e scontati del genere. Voglio dire che, oltre l'emotività, è molto istruttivio.
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Artemisia il Mer 30 Mar 2011, 12:04

Aspide ha scritto:L'ho visto in diverse lingue, sottotilato e no, prima che uscisse sugli schermi italiani. Me la ricordo l'atmosfera delle camerate negli anni sttanta. Che orrore! Ogni tanto me lo riguardo. Anche perché,m pur essendo così bello, presenta alcuni elementi tipici e scontati del genere. Voglio dire che, oltre l'emotività, è molto istruttivio.

Ah... no no... una sola volta è bastata! Come hai fatto a rivederlo?

Mi correggo il film è diretto da Juan Antonio Bayona e prodotto da Guillermo del Toro. Comunque è molto simile come trama a un altro film dello stesso genere: "Saint Ange" di Pascal Laugier. Hai visto anche questo?


Belle le parole che la medium rivolge a Laura: "Non si deve vedere per credere, ma credere per vedere. Se lei crede, allora vedrà".
Artemisia
Artemisia
Admin
Admin

Messaggi : 5379

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Aspide il Mer 30 Mar 2011, 12:13

Non l'ho visto. Cercherò di procurarmelo. Se un film mi piace, lo vedo anche 20 volte. Me lo studio. Hai visto mai? Un altro meraviglioso, da vedere assolutamente è il coreano Tale of two sisters. Non la versione americana, The Uninvited, che è una son ora schifezza Twisted Evil
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Aspide il Mer 30 Mar 2011, 12:23

Dimenticavo "La spina del Diavolo", il primo film veramente importante di Del Toro, ambientato nella spagna franchista. Anche lì i ragazzi sono in collegio. Ma anche i ragazzi di Zafon sono orfani che vivono da soli o in collegio. Un retaggio spagnolo degli anni bui? Non lo so. Eppure barcellona è una città così bella e solare!!! Somiglia a Napoli.
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Artemisia il Mer 30 Mar 2011, 12:30

Aspide ha scritto:Non l'ho visto. Cercherò di procurarmelo. Se un film mi piace, lo vedo anche 20 volte. Me lo studio. Hai visto mai? Un altro meraviglioso, da vedere assolutamente è il coreano Tale of two sisters. Non la versione americana, The Uninvited, che è una son ora schifezza Twisted Evil
Lo vedrò sicuramente! Grazie Asp!

Aspide ha scritto:Dimenticavo "La spina del Diavolo", il primo film veramente importante di Del Toro, ambientato nella spagna franchista. Anche lì i ragazzi sono in collegio. Ma anche i ragazzi di Zafon sono orfani che vivono da soli o in collegio. Un retaggio spagnolo degli anni bui? Non lo so. Eppure barcellona è una città così bella e solare!!! Somiglia a Napoli.

Sì, "La spina del diavolo" se non erro è antecedente al "Labirinto del fauno". Vedrò di procurarmelo! Very Happy
Artemisia
Artemisia
Admin
Admin

Messaggi : 5379

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Ricciardello il Mer 30 Mar 2011, 13:53

Aspide ha scritto:Certo, era la sifilide in lui che gli provocava quel genere di squilibri nervosi. Vedeva e sentiva ciò che non c'era; non vedeva e non sentiva ciò che c'era veramente. Deve essere stato orribile e spaventoso.


Sono nuovo nel forum e non so se posso permettermi di interloquire anche se in ritardo visto che voi siete andati avanti, ma io ero a scuola con i miei baldi picciotti garibaldini (organizzatori di baldorie in classe):
Alberto Savinio (Andrea de Chirico, fratello del pittore Giorgio) ha scritto a questo proposito uno dei suoi testi più felici e inafferrabili: Maupassant e “L’Altro”.
Maupassant è chiaramente lo scrittore acuto mentre l’altro è il suo Doppio, l’”inquilino nero” della sua anima, il Maupassant che ha preso la sifilide. Non so se il libro esiste ancora in commercio, se esiste vale la pena leggerlo e/o acquistarlo. E’ letterariamente amabile quell’inquilino ( il sifilitico) desideroso di trionfare uccidendo il proprio ospite (Maupassant lo scrittore).


P.S.ho scritto grande perché non riuscivo a distinguere le lettere con lo sfondo così scuro, anche se elegante mi pare poco pratico per la scrittura.








Ricciardello
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 126

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Sall il Mer 30 Mar 2011, 14:00

Ricciardello ha scritto:

P.S.ho scritto grande perché non riuscivo a distinguere le lettere con lo sfondo così scuro, anche se elegante mi pare poco pratico per la scrittura.

Hai problemi a vedere il testo (devo quindi aumentare il contrasto tra testo e sfondo) oppure semplicemente lo sfondo risulta fastidioso perché troppo scuro? Fammi sapere che modifico la struttura.

_________________
pluralis maiestatis, lo usano anche i giornalisti!
Sall
Sall
Founder
Founder

Messaggi : 5006
Località : Venezia

http://www.inchiostroepatatine.it

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Aspide il Mer 30 Mar 2011, 14:04

E' un libro di racconti, quello di apertura "Le Hola" è quello di cuim parli tu. L'estraneo, l'altro che non vede ma esiste e sta venendo a prenderlo.
Permettiti sempre. Non ti preoccupare. Sono molto felice che ti piaccia il buon Ugo. Ti hanno detto a scuola che rompeva le scatole atutte le mogli degli amici? Era un grande poeta, ma un uomo miserabile. purtroppo.
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Ratsy il Mer 30 Mar 2011, 14:39

Aspide ha scritto: Sono molto felice che ti piaccia il buon Ugo. Ti hanno detto a scuola che rompeva le scatole atutte le mogli degli amici? Era un grande poeta, ma un uomo miserabile. purtroppo.

bella questa! Very Happy
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Aspide il Mer 30 Mar 2011, 14:42

Purtroppo è la pura verità, Rat.
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Ricciardello il Mer 30 Mar 2011, 14:54

Aspide ha scritto:E' un libro di racconti, quello di apertura "Le Hola" è quello di cuim parli tu. L'estraneo, l'altro che non vede ma esiste e sta venendo a prenderlo.
Permettiti sempre. Non ti preoccupare. Sono molto felice che ti piaccia il buon Ugo. Ti hanno detto a scuola che rompeva le scatole atutte le mogli degli amici? Era un grande poeta, ma un uomo miserabile. purtroppo.

Sembra di essere caduti in un mare di equivoci:
io parlo di questo libro


Mondo Citazioni - Pagina 5 Savini10


tu invece parli della novella di Maupassant <<Le Horla>>

Io non ho parlato di Ugo Foscolo ma credo sia stato "anonymizer"

Io amo Foscolo poeta ed innovatore della lingua italiana, amo il patriota che si ribelloò alla pacedi Campoformio che dette Venezia nelle mani di napoleone. E' chiaro che si possa considerare unio sfruttatore di donne, nel senso che visse spesso mantenuto dalle donne ricche e nobili, di infame viè in lui che prosciugò la dote della figlia inglese senza alcunoscrupolo e da ricca che era la lasciònella più completa miseria alla sua morte
.

Scusa manon so usare il forum come si deva


Ultima modifica di Ratsy il Mer 30 Mar 2011, 15:48, modificato 3 volte (Motivazione : ridimensionamento immagine)

Ricciardello
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 126

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Ricciardello il Mer 30 Mar 2011, 15:04

Sall ha scritto:
Ricciardello ha scritto:

P.S.ho scritto grande perché non riuscivo a distinguere le lettere con lo sfondo così scuro, anche se elegante mi pare poco pratico per la scrittura.

Hai problemi a vedere il testo (devo quindi aumentare il contrasto tra testo e sfondo) oppure semplicemente lo sfondo risulta fastidioso perché troppo scuro? Fammi sapere che modifico la struttura.

Credo anch'io che sia una questione di contrasti, si tratta di questo: Con i caratteri piccoli il bianco si mimetizza con lo sfondo grigio e sembra divenire anche esso grigio. Io vedo bene non sono miope e manco astigmatico, è proprio il contrasto poco accentuato.



Ricciardello
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 126

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Ratsy il Mer 30 Mar 2011, 15:08

oddio mi sa che c'è stato sì un bel misunderstanding, anche da parte mia!! Very Happy

Quando ho scritto "bella questa" era perche avevo capito che tu parlassi di Hugo (Victor) , non avevo visto la mancanza della "H", e quindi dire che è un bravo poeta ma un po' "miserabile" sembrava un gioco di parola con il suo romanzo "Les misérables".

ops! Very Happy
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Aspide il Mer 30 Mar 2011, 15:17

Bene, Bene. Ci siamo ingarbugliati. Tutto chiarito. Avevo capito male, anche perché, secondo molti critici, il titolo della novella stava proprio a significare "l'altro", che lui viveva in quel modo così angoscioso (e vorrei vedere).
Sai che non ho mai capito se ser Ugo facesse il patriota perché ci credeva davvero o se perché la cosa lo rendeva affascinante agli occhi delle signore? Boh?
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da tormento il Mer 30 Mar 2011, 15:46

Ratsy ha scritto:Quando ho scritto "bella questa" era perche avevo capito che tu parlassi di Hugo (Victor) , non avevo visto la mancanza della "H", e quindi dire che è un bravo poeta ma un po' "miserabile" sembrava un gioco di parola con il suo romanzo "Les misérables".
Ah questi franzosi sciovinisti che pensano sempre si parli di loro.
tormento
tormento
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1111
Età : 35
Località : Padova

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Ratsy il Mer 30 Mar 2011, 15:49

tormento ha scritto:Ah questi franzosi sciovinisti che pensano sempre si parli di loro.


Beh, si parlava di Maupassant prima!! GRRRR Evil or Very Mad
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Ricciardello il Mer 30 Mar 2011, 19:31

Aspide ha scritto:Bene, Bene. Ci siamo ingarbugliati. Tutto chiarito. Avevo capito male, anche perché, secondo molti critici, il titolo della novella stava proprio a significare "l'altro", che lui viveva in quel modo così angoscioso (e vorrei vedere).
Sai che non ho mai capito se ser Ugo facesse il patriota perché ci credeva davvero o se perché la cosa lo rendeva affascinante agli occhi delle signore? Boh?

Rammenti la lavagna a scuola?
Buoni da una parte e cattivi dall’altra. .. e non lo dire a nessuno : i buoni a sx …ed i cattivi a dx…
Io adesso vorrei elencare i motivi perché Ugo Foscolo è un grande, che sia un miserabile ne conosco uno solo, lo sfruttamento della figlia, se ti và il gioco potrai elencarmi i motivi che ti fanno dire che è stato un miserabile.

Foscolo è un patriota: le prove
1)scrive nel 1796 la tragedia Tieste (ha 17 anni) —piena di furore libertario — il governo veneto diviene sospettoso nei suoi confronti. Nell'aprile del '97 fugge a Bologna dove si arruola nell'esercito napoleonico e pubblica l'ode A Bonaparte liberatore.
2) A maggio del 97 dopo l'arrivo dei francesi e l'instaurazione del regime democratico, fa ritorno a Venezia e vi svolge un'intensa attività politica fino all'amara delusione del trattato di Campoformio (1797). Venduta la sua patria all'Austria, lascia per sempre Venezia e la madre. Quindi, parte in volontario esilio, per la capitale della Repubblica Cisalpina, Milano, dove si lega ai più attivi gruppi giacobini italiani
3) Collabora, inoltre, con Melchiorre Gioa alla redazione del «Monitore italiano», pubblicando articoli in difesa di una visione patriottica della rivoluzione
4) nell'estate del '98 torna a Bologna, dove collabora al «Genio democratico» e al «Monitore bolognese». Al ritorno degli austriaci nel '99, interrompe in tronco l'edizione per arruolarsi volontario nella Guardia Nazionale di Bologna. Insieme con i francesi, combatte valorosamente in Emilia Romagna, ma rimane ferito sia a Cento sia poi, una seconda volta, a Genova assediata. Nel frattempo riesce a ristampare l'ode A Bonaparte liberatore, premettendovi una lettera dedicatoria in cui esorta Napoleone a vincere la tentazione della tirannide.
5) Liberazione del Veneto dal dominio austriaco, corre a Venezia a rivedere la madre;
6) Nella tragedia Ajace, rappresentata alla Scala nel dicembre del 1811, si scorgono allusioni ingiuriose a Napoleone. La rappresentazione viene proibita e Foscolo è invitato a lasciare Milano;
7) Nell'ottobre del 1813, approssimandosi dopo la sconfitta di Lipsia il crollo del regime napoleonico — che egli considera il minore dei mali — rientra a Milano per riprendere il suo posto nell'esercito e difendere il Regno Italico;
Cool quando gli austriaci entrano a Milano — immaginando di poter contare su un'ampia libertà d'azione — è sul punto di accettare la proposta di preparare per loro un periodico. Alla vigilia del giuramento di fedeltà all'Austria, tenendo fede ai suoi principi di «libero scrittore», il 30 marzo del 1815 fugge da Milano e prende la via dell'esilio.
9) Nel 1816 si rifugia in Svizzera scrive la satira Ipercalisse e compone i discorsi Della Servitù dell’Italia. Persegitato dalla polizia austriaca e svizzera alla fine del 1816 si trasferisce a Londra.


Foscolo è un miserabile : le prove

1) A Milano diviene amico di Vincenzo Monti, con la cui moglie vive un'intensa e infelice relazione d'amore.
2) A Londra dal 1816 al 1827 dopo essere stato in carcere per debiti vive dilapidando il patrimonio della figlia Mary che lui chiama Floriana. Alla sua morte la donna rimarrà nella miseria più nera.




per Aspide, aggiungi cortesemente le prove che lo fanno miserabile oltre quelle da me citate.



Ricciardello
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 126

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Aspide il Gio 31 Mar 2011, 09:58

Sì: te lo spiego. Il suo furore patriottico non lo portò mai a prendere posizioni nette e precise sul piano pratico, se non quando ci fu costretto:
1) Perché abbandona la carriera militare solo nel 1808 e non all'epoca del trattato di Campoformio?
Era ormai chiaro che Napoleone non avrebbe liberato nessuno. Eppure lui continua fino al 1808, quando gli viene offerta una cattedra all'Università di Pavia. Non mi pare coerente.
2) A Pavia resiste poco, perché anche lì litiga con tutti, a causa del suo noto caratteraccio. Gli studiosi più informati parlano di INVIDIA. Certo, Foscolo aveva un'idea della letteratura intesa come funzione civile ed educativa che Monti e gli altri non condividevano. Ma come la mise in pratica nella vita? Monti e gli altri furono generosi con lui, ma lui tirò calci peggio di un somaro, anche perché il suo Ajace fu un grande fallimento.
3) Nel 1814, quando l'Austria ritorna in Italia, il grande eroe della nazione scrive alla contessa d'Albany: "...l'Italia è fetore e non va tocco né smosso più mai per non provocare più tristo il fetore...". Bello e patriottico, no?
Poi entre a far parte della "Biblioteca Italiana" per sviare i sospetti da lui (dice). Io questo lo chiamo tradimento. Mazzini non l'avrebbe mai fatto. Lui sì che fu un eroe, fino alla fine.
4) Quando l'anno dopo scappa in Ingjhilterra, non per motivi ideali, ma perché se gli Austriaci lo avessero preso gli avrebbero fatto scrivere "Le mie prigioni", viene accolto con tutti gli onori. Qualcuno scrive che venne accolto addirittura con devozione. Gli fioccarono addosso proposte di lavoro che lo avrebbero fatto ricco. Lord Byron, addirittua, gli commissionò una storia della letteratura italiana che avrebbe dovuto introdurre il "Child Harold's pilgrimage". Gliela pagò una decina di volte, ma lui non gliela consegnò mai. Aveva il vizio del gioco e tutto ciò che gli veniva pagato dai committenti se lo giocava e poi pretendeva altri soldi per opere che, in effetti, non consegnò mai. L'argomento lo conosco piuttosto bene, perché mi sono laureata con una tesi su Lord Byron. In gioventù ho lavorato per sei mesi come ricercatrice al British museum e ho trovato decine di lettere scritte da Foscolo, in perfetto inglese, a J. Murray, l'agente letterario di Lord Byron, piene di insulti e di minacce. Voleva altri soldi, ma il lavoro non glielo consegnò mai.
L'argomento della figlia illegittima e riconosciuta solo per ragioni di comodo, morta in un ospizio per indigenti, te lo risparmio, ma basterebbe, da solo, ad avvalorare la mia tesi che, beninteso, non è mia, ma del prof. Vincenzo Scotti, (è ancora vivo?) docente di letteratura italiana all'università di Perugia, prima, e Roma poi, grande esperto di Foscolo e di Leopardi, le cui lezioni ho frequentato per quattro anni. Quelle lettere non fanno parte della mia tesi e non le ho mai pubblicate perché l'argomento che trattavo era un altro: letteratura inglese, appunto.
Devo dirti solo che, nel leggerle, ho provato imbarazzo e vergogna. Credo che l'atteggiamento di Foscolo abbia di gran lunga contribuito a creare i pregiudizi di cui siamo stati fatti oggetto da parte dei molti intellettuali nord europei in viaggio in Italia. Venivano da noi come noi oggi andiamo a vedere le piramidi in Egitto. Esotismo. Credo che si dicesse così.
Inoltre, qualunque storia della letteratura italiana appena un poco seria (Segre/Martignoni, per esempio) non può fare a meno di operare una netta distinzione tra gli elementi autobiografici e la loro trasfigurazione letteraria.
Detto questo, Ugo ha scritto i più grandi e perfetti sonetti della letteratura italiana e, ancora oggi, non riesco a trattenere le lacrime quando leggo:
"E tu onore di pianti, Ettore, avrai
ove fia santo e lagrimato il sangue
per la patria versato, e finché il Sole
risplenderà su le sciagure umane."
Meraviglioso. Ma il Foscolo uomo non l'avrei mai voluto avere tra le palle. Spero di averti spiegato perché con cognizione di causa e abbondanza di particolari.
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Aspide il Gio 31 Mar 2011, 10:33

Ho sbagliato, non era Vincenzo (che palle le inferenze) era [b]MARIO SCOTTI PROFESSORE EMERITO PRESSO LA SAPIENZA DI ROMA. GRANDISSIMO STUDIOSO DEL ROMANTICISMO ITALIANO.
Credo che sia morto da un paio di anni. Lo rimpiango con tutto il cuore.
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Mondo Citazioni - Pagina 5 Empty Re: Mondo Citazioni

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 5 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum