Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

E i miei occhi ridevano

Andare in basso

E i miei occhi ridevano Empty E i miei occhi ridevano

Messaggio Da AndrewLaeddis il Mar 14 Lug 2015, 00:24

L'altro ieri sedevo su una panchina da solo e trangugiavo la sesta lattina di quella sera quando a un tratto mi è passato davanti un corridore. C'era una festa nel paese, tutti a bere, a sghignazzare, e lui correva, il coglione. Be', mi sono detto, almeno si è posto un obbiettivo. Anch'io ne ho uno. Cercare di non risalire. Restare sul beato fondo. Potrei montare adesso in macchina e andare a schiantarmi contro un palo, ma ho paura che in un'altra vita ciò che mi sta uccidendo potrebbe rendermi più forte. E non fa per me.
AndrewLaeddis
AndrewLaeddis
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 472

Torna in alto Andare in basso

E i miei occhi ridevano Empty Re: E i miei occhi ridevano

Messaggio Da Nuccio Messina il Mer 15 Lug 2015, 13:13

E' sicuro! In un'altra vita, ciò che di brutto succede in questa, ti rende più forte, altrimenti perché dovresti rinascere?
Complimenti.

P.S. quante volte hai letto "Storie di ordinaria follia".

Nuccio Messina
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 53

Torna in alto Andare in basso

E i miei occhi ridevano Empty Re: E i miei occhi ridevano

Messaggio Da AndrewLaeddis il Mer 15 Lug 2015, 13:16

Una volta e non l'ho finito per la pessima traduzione, però il vecchio Buk mi piace. Ho molti libri suoi. Le più dure 'università' della vita lui le ha fatte ))
AndrewLaeddis
AndrewLaeddis
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 472

Torna in alto Andare in basso

E i miei occhi ridevano Empty Re: E i miei occhi ridevano

Messaggio Da Bucaneve88 il Mer 15 Lug 2015, 17:18

Beh, non prendere alla lettera il caro Bukowsky: ha scritto cose bellissime, ma anche tante scemenze.

Metterei il pensiero del protagonista in corsivo:
Be', mi sono detto, almeno si è posto un obbiettivo. Anch'io ne ho uno. Cercare di non risalire. Restare sul beato fondo. Potrei montare adesso in macchina e andare a schiantarmi contro un palo, ma ho paura che in un'altra vita ciò che mi sta uccidendo potrebbe rendermi più forte. E non fa per me.

Bella prova di sintesi. Bravo
Bucaneve88
Bucaneve88
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 62
Età : 32

Torna in alto Andare in basso

E i miei occhi ridevano Empty Re: E i miei occhi ridevano

Messaggio Da AndrewLaeddis il Mer 15 Lug 2015, 17:24

Tanto vale mettere tutto in corsivo e a me il corsivo non piace.
AndrewLaeddis
AndrewLaeddis
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 472

Torna in alto Andare in basso

E i miei occhi ridevano Empty Re: E i miei occhi ridevano

Messaggio Da Bucaneve88 il Mer 15 Lug 2015, 21:59

Beh, io ti ho soltanto suggerito un artificio letterario per distinguere i pensato dal narrato. King docet, per citarne uno noto.
Ma questo drabble, giustamente è tuo. Non ci piove.
Bucaneve88
Bucaneve88
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 62
Età : 32

Torna in alto Andare in basso

E i miei occhi ridevano Empty Re: E i miei occhi ridevano

Messaggio Da AndrewLaeddis il Mer 15 Lug 2015, 22:09

Ma qui è tutto narrato. In prima persona, ma narrato. Il corsivo poi va utilizzato il meno possibile secondo me.
AndrewLaeddis
AndrewLaeddis
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 472

Torna in alto Andare in basso

E i miei occhi ridevano Empty Re: E i miei occhi ridevano

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.