Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

L'uomo che tornò solo...

Andare in basso

L'uomo che tornò solo... Empty L'uomo che tornò solo...

Messaggio Da pattyna50 il Sab 23 Gen 2016, 18:57

Un uomo fino a ottant’anni trascorse la propria esistenza in una stanza senza servizi, per non sporcare il suo villino nuovo, arredato e mai abitato. L’uomo, il cui caratteraccio gli precluse la gioia dell’amicizia e degli affetti parentali e lo portò a morire lontano da casa nella città dove si era recato a fare accertamenti medici, può essere assolto dalla sua colpa contro la dignità della vita umana? E che avreste detto nel vederlo tornare al paese nel carro funebre, solo con l’autista senza parenti o amici ad accompagnarlo nell’ultimo viaggio... forse:
“Non s’era mai visto un morto tornare solo!"
pattyna50
pattyna50
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 67
Età : 70
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

L'uomo che tornò solo... Empty Re: L'uomo che tornò solo...

Messaggio Da Marina Paolucci il Mar 26 Gen 2016, 11:13

Più che un breve racconto, mi sembra una riflessione personale, con il secondo periodo troppo lungo: a leggerlo di fila si resta senza fiato e bisogna rileggerlo da capo per capire.
Marina Paolucci
Marina Paolucci
Inchiostro Giallo
Inchiostro Giallo

Messaggi : 157
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.