Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

E-book, guerra italiana

Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty E-book, guerra italiana

Messaggio Da Artemisia il Sab 09 Ott 2010, 09:45


(Da "LA STAMPA.it")
Alla Buchmesse si ripropone il duello tra Mondadori e Rcs-Feltrinelli-Gems. Posta in gioco il mercato dei libri elettronici, in vista di un Natale decisivo


MARIO BAUDINO

FRANCOFORTE
Oggi sposi. Telecom Italia e Mondadori annunciano alla Fiera internazionale del libro un accordo che rappresenterà il passo decisivo, l'ingresso ufficiale dell'e-book sul mercato italiano, il Natale del libro elettronico. I contenuti della conferenza stampa sono ovviamente blindatissimi, ma tra gli altri editori italiani già serpeggia il malumore. Anche qualcosa di più: forse i venti di guerra al gruppo di Segrate che si erano già levati durante il Salone del libro con la raccolta di firme contro la cosiddetta «legge bavaglio» sulla pubblicazione degli atti giudiziari, e la richiesta al gruppo editoriale della famiglia Berlusconi di sottoscrivere la petizione.

Allora fu respinta al mittente. Oggi il punto del contendere è complicato da considerazioni tecniche, ma la sostanza è semplice. La Telecom ha pronta una libreria elettronica, per mettere in commercio gli e-book di qualsiasi editore. Inoltre per le feste di Natale lancerà una serie di e-reader, l'apparecchio con cui si possono scaricare e quindi leggere i testi. È lo strumento indispensabile perché nasca un mercato italiano, visto che con i Kindle di Amazon o l'iPad della Apple si possono avere al momento solo libri venduti in America. Ed è molto probabile che l'e-reader italiano avrà un gran successo nella stagione dei regali. Gli editori dal canto loro sono tutti pronti, con un ricco catalogo, a entrare anche loro nel grande negozio virtuale, oltre che nelle librerie di catena e in quelle on-line. Rcs, Gems e Feltrinelli, che hanno già pronta una «piattaforma» comune con la sigla Edigita, rappresentano in questa trattativa un unico interlocutore. L'altro era - ed è - Mondadori, che però taglia il traguardo per prima, e per prima oggi darà l'annuncio con Telecom.

Sarà un annuncio importante, non privo di una certa teatralità: il contratto, si dice, verrà firmato in pubblico, quasi come in un teatrale replay di un'altra celebre firma nel salotto televisivo di Bruno Vespa, quando Silvio Berlusconi siglò il «contratto con gli italiani». Siamo ai si dice, ma basta e avanza. E gli altri grandi gruppi non ci stanno. «Telecom porta sul mercato i suoi nuovi lettori, che avranno un grande successo, e questo ci fa molto contenti - dice per esempio Alessandro Bompieri, neo amministratore delegato di Rcs libri -. Ma stava facendo accordi con tutti, e anzi siamo proprio alle battute finali, a un passo dalla firma. I libri disponibili saranno molti di più». Sotto l'albero potrebbero arrivare ad alcune migliaia: non solo i mille di Mondadori, ma almeno altrettanti scelti tra i marchi di Rcs, più quelli della galassia Gems e di Feltrinelli.

I piani editoriali sono ovviamente simili: una scelta abbondante dal catalogo, e tutte le novità importanti, cui si aggiungeranno col passare di tempo i nuovi libri di ciascun editore. I destinatari sono i «nuovi lettori», i giovani che vivono nel mondo digitale e magari fino a ieri trascuravano la carta stampata. Gli obiettivi sono modesti, ma non irrilevanti. La previsione è di arrivare a un 5 per cento del mercato entro la fine del 2011. Si sa anche che non saranno proprio regalati: quelli Rcs, per esempio, costeranno un 30 per cento in meno dell'analogo libro su carta. Il prezzo non è considerato un problema, perché chi li acquisterà non dovrebbe farlo per risparmiare ma proprio perché preferisce questo nuovo sistema. Natale è perciò decisivo, in Italia come nel resto d'Europa; se n'è parlato proprio ieri, giungendo a queste conclusioni, in un incontro internazionale con i responsabili dei grandi gruppi al di qua e al di là dell'Oceano. Da noi nasce però un problema: il matrimonio sul filo di lana.

«Stiamo negoziando tutti, nessuno ha ancora concluso - dice ancora Bompieri -. La faccenda mi lascia perplesso». Le nozze francofortesi rischiano di guastare la festa? «Certo non è proprio il modo più elegante di partire - gli fa eco Stefano Mauri, per il gruppo Gems - e in ogni caso resta un onere della Telecom il mettersi o meno d'accordo con noi. Forse hanno ragionato come nelle telecomunicazioni: ci si guarda intorno e si cerca come partner il più grosso del settore. Ma nel mondo del libro vincono semmai le posizioni ecumeniche. Bisogna avere Follett, ma anche Wilbur Smith». Un suo autore Longanesi, per l'appunto. «E lo avranno. Guardi, io avevo chiesto a gennaio un incontro al presidente Telecom, Bernabé. Non ho avuto risposta, e da persona educata ho preferito non insistere».

Stavate davvero per firmare? «Stiamo ancora per firmare. Restano aspetti tecnici da risolvere. Mi sembra di vedere in tutto questo una certa ansia da annuncio». Intanto, si fanno gli scongiuri. Come ha spiegato il presidente dell'Aie Marco Polillo presentando i risultati annuali dell'editoria italiana, il nostro mercato è stabile. Non cresce. Leggiamo più o meno come sempre, e cioè poco. Ora però Babbo Natale si è vestito da e-book.

http://www3.lastampa.it/cultura/sezioni/articolo/lstp/351582/

Artemisia
Artemisia
Admin
Admin

Messaggi : 5379

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Ratsy il Sab 09 Ott 2010, 16:33

grazie Artemisia, molto interessante questo articolo.

Mi fanno ridere comunque con "gli i-book costeranno solamente un 30% in meno rispetto alla versione cartacea perché chi li compra non è interessato al risparmio benché al nuovo supporto."

mah.. è vero in parte, per esempio il guadagno di spazio, ma leggere su uno schermo non mi sembra un miglioramento delle condizioni di lettura. Il risparmio dovrebbe essere preso molto di più in considerazione perche solo esso permetterebbe una maggiore diffusione. Basta guardare i-tunes etc, se un album in negozio costa 20 euro me ne compro magari due di cui sono sicurissima. Invece se li compro da scaricare a 2,99 euro posso permettermi di curiosare in giro e provare nuove cose..

Insomma entriamo in un nuovo mondo editoriale e ad affrettarsi cosi tanto rischiono di sfasare i valori in gioco..
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Sall il Sab 09 Ott 2010, 16:48

Se un libro costa 10 euro e il rispettivo e-book 7 euro, col cavolo che compro l'e-book. Lo spazio per un libro lo si trova sempre.

_________________
pluralis maiestatis, lo usano anche i giornalisti!
Sall
Sall
Founder
Founder

Messaggi : 5007
Località : Venezia

http://www.inchiostroepatatine.it

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da caspiterina il Sab 09 Ott 2010, 16:52


Di solito (e parlo di qualche mese fa - forse adesso le cose stano cambiando) gli e-book costavano intorno ai 4 euro.
caspiterina
caspiterina
Admin
Admin

Messaggi : 4537

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Artemisia il Sab 09 Ott 2010, 17:24

Ratsy ha scritto:grazie Artemisia, molto interessante questo articolo.

Mi fanno ridere comunque con "gli i-book costeranno solamente un 30% in meno rispetto alla versione cartacea perché chi li compra non è interessato al risparmio benché al nuovo supporto."

mah.. è vero in parte, per esempio il guadagno di spazio, ma leggere su uno schermo non mi sembra un miglioramento delle condizioni di lettura. Il risparmio dovrebbe essere preso molto di più in considerazione perche solo esso permetterebbe una maggiore diffusione. Basta guardare i-tunes etc, se un album in negozio costa 20 euro me ne compro magari due di cui sono sicurissima. Invece se li compro da scaricare a 2,99 euro posso permettermi di curiosare in giro e provare nuove cose..

Insomma entriamo in un nuovo mondo editoriale e ad affrettarsi cosi tanto rischiono di sfasare i valori in gioco..

Sì Ratsy, hai ragione. C’è da considerare però che le stesse case editrici navigano nell’incognita della novità editoriale. Ma il progresso è inevitabile. La storia insegna che i primi libri stampati furono accolti con molta diffidenza. Il libro diventava un prodotto seriale, non pregiato come i manoscritti o i miniati. Molti bibliofili erano inoltre convinti che in seguito alla diffusione dei libri a stampa il valore di quelli manoscritti sarebbe stato ben presto svalutato. Avevano la sensazione di aver perso con l’avvento della produzione tipografica buona parte del proprio patrimonio. All'epoca si discuteva molto sulla differenza di costo dei libri.
Proprio come facciamo oggi.

Però io continuerò a vivere circondata dai miei amatissimi libri in carta stampata! Very Happy



Artemisia
Artemisia
Admin
Admin

Messaggi : 5379

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Sabanèl il Sab 09 Ott 2010, 22:03

Leggere un libro sul PC ?!? affraid Ma non se ne parla proprio! Immagino che con quegli aggegi non si possa stampare. No grazie. Evil or Very Mad
Sabanèl
Sabanèl
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 536
Età : 67
Località : intra montes

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Ratsy il Sab 09 Ott 2010, 22:08

Sabanèl ha scritto:Leggere un libro sul PC ?!? affraid Ma non se ne parla proprio! Immagino che con quegli aggegi non si possa stampare. No grazie. Evil or Very Mad

Più che su pc sarebbe su reader oppure i-pad e simili, niente a che vedere con un libro cartaceo ma neanche con il computer.. una strana via di mezzo che, lo riconosco, ha il suo fascino.. ma per me più per leggere il giornale o una rivista che un romanzo..
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Sabanèl il Dom 10 Ott 2010, 07:49

Per me 'ste parole sono arabo, comunque sempre uno schermo sarà, immagino. Ma ci pensate quanto ci vuole a sputtanarsi la vista? Evil or Very Mad Non basta quanto siamo costretti ad usare schermi per lavoro, non basta "Inchiostro & Patatine", pure leggerci i libri?
Godano i produttori di occhiali!
E poi mi fa senso per principio, OH!! Razz
Sabanèl
Sabanèl
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 536
Età : 67
Località : intra montes

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Ratsy il Dom 10 Ott 2010, 13:41

Sabanèl ha scritto:E poi mi fa senso per principio, OH!! Razz

In un certo modo sono d'accordo con te, ma l'informatizzazione dei testi ha anche molti pregi per tutto quello che riguarda lo stockaggio, il salvataggio e soprattutto la ricerca.
Molti aspetti della edizione di testi sono da prendere in considerazione, non solo la lettura-piacere.
Ma è cosa certa che il grano della carta, l'odore della colla, il modo in cui si piega il cartoncino della copertina tra le tue mani ma anche il semplice fatto di isolarti dal mondo per ritrovare la pagina del tuo romanzo e sprofondare nel suo intimo tepore... non potranno mai essere sostituiti dalla tecnologia più complessa.
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Sabanèl il Dom 10 Ott 2010, 18:54

Ratsy, al di là delle prese di posizione "per principio", sono d'accordo con ciò che dici. E' ovvio che per lo stockaggio in generale il supporto informatico sia una cosa assai positiva... a meno che non crei problemi di deperimento, dei quali oggi non possiamo ancora sapere nulla. Speriamo non sia così, ma anche del cemento fino a vent'anni fa si pensava fosse eterno...salvo poi dimostrarsi che dura di più il legno!
Sabanèl
Sabanèl
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 536
Età : 67
Località : intra montes

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Ratsy il Lun 11 Ott 2010, 22:23

Ho trovato un articolo su GeMS che potrebbe interessarvi, l'ho postato nella fantastica sezione "What's going on ?" del forum, raggiungibile anche cliccando QUI

pirat


piccolo sondaggio: ho bloccato il 3D "What's going on?" per dare maggiore visibilità agli articoli postati, ma preferireste poterli commentare?
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da tormento il Lun 11 Ott 2010, 23:16

Per me va bene lock'd.
tormento
tormento
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1111
Età : 36
Località : Padova

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Sall il Mar 12 Ott 2010, 00:14

anche a me va bene chiuso

_________________
pluralis maiestatis, lo usano anche i giornalisti!
Sall
Sall
Founder
Founder

Messaggi : 5007
Località : Venezia

http://www.inchiostroepatatine.it

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Ratsy il Mar 12 Ott 2010, 00:32

Shocked

ok riformulo la domanda: ma vi interessa il topic "What's going on?" oppure potrei anche lasciar perdere perché nessuno lo legge? Very Happy

Alla riflessione forse preferisco non ricevere risposte Razz
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da tormento il Mar 12 Ott 2010, 00:34

A me piace come rubrica.
tormento
tormento
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1111
Età : 36
Località : Padova

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Ratsy il Mar 12 Ott 2010, 00:50

tormento ha scritto:A me piace come rubrica.

Oh! chi l'avrebbe detto?!! grazie Tor Very Happy
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da caspiterina il Mer 13 Ott 2010, 12:06

Ratsy ha scritto: Shocked

ok riformulo la domanda: ma vi interessa il topic "What's going on?" oppure potrei anche lasciar perdere perché nessuno lo legge? Very Happy

Alla riflessione forse preferisco non ricevere risposte Razz

Io lo leggo, Ratsy! Non smettere!
caspiterina
caspiterina
Admin
Admin

Messaggi : 4537

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Ratsy il Mer 13 Ott 2010, 13:47

allora ok! grazie ! Very Happy

Per il momento cito altre fonti ma la mia intenzione sarebbe di scrivere io stessa gli articoli.. ci vuole un po' di organizzazione ma dovrebbe essere più veloce da leggere per voi e più interessante per me, vedremo! Smile
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Artemisia il Mer 13 Ott 2010, 13:55

Ratsy ha scritto:allora ok! grazie ! Very Happy

Per il momento cito altre fonti ma la mia intenzione sarebbe di scrivere io stessa gli articoli.. ci vuole un po' di organizzazione ma dovrebbe essere più veloce da leggere per voi e più interessante per me, vedremo! Smile

Brava Ratsy!
Artemisia
Artemisia
Admin
Admin

Messaggi : 5379

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da eBookLuke il Sab 02 Apr 2011, 19:16

Sabanèl ha scritto:Per me 'ste parole sono arabo, comunque sempre uno schermo sarà, immagino. Ma ci pensate quanto ci vuole a sputtanarsi la vista? P

Proprio per i problemi di vista io leggo su un ereader in tecnologia e-ink e non su carta…

Per capire come è uno schermo e-ink, fai questa prova: usa Word o OpenOffice per creare un documento col formato di pagina di 9 cm x 12 cm. Riempilo di testo con corpo 12, poi stampalo su carta riciclata. Hai presente quella grigina? Ecco.
Una volta stampato, ritaglia la pagina di 9x12 e inizia a leggere.
Ecco, uno schermo e-ink è esattamente come quello che stai guardando. Proprio identico, non manda luce, non consuma energia, non stanca la vista più della carta che stai leggendo.

A differenza di quel foglio, puoi però cambiare pagina premendo un pulsante. La pagina corrente viene cancellata e la nuova viene stampata.
Inoltre, se il carattere che stai leggendo ti sembra troppo piccolo o troppo grosso, o se alla sera hai la vista un po' stanca, con un pulsante puoi ingrandire o ridurre a piacimento la dimensione dei caratteri.

Il tutto in un dispositivo grosso come un tascabile e che pesa la metà… Smile

Luke
eBookLuke
eBookLuke
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 27
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Aspide il Dom 03 Apr 2011, 19:36

Sai che penso, Luke? Che tutto sommato quello che dici non è poi del tutto sbagliato. Io, d'estate, certe volte mi trascino sugli scogli libri che pesano anche tre chili. L'E reader è molto più leggero.
Però:
a) l'investimento iniziale non è di poco conto (circa 200 euro):
b) che faccio se mi cade sugli scogli e mi si sfascia?
c) e se cade in acqua e si bagna?
Sai, io sono un po' marampta (maldestra) per cui, nonostante gli innumerevoli vantaggi offerti dalla tecnologia, continuo a preferire la carta. Si distrugge solo dandogli fuoco.
Scusa il realismo.
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da eBookLuke il Dom 03 Apr 2011, 19:58

Aspide ha scritto:Sai che penso, Luke? Che tutto sommato quello che dici non è poi del tutto sbagliato. Io, d'estate, certe volte mi trascino sugli scogli libri che pesano anche tre chili. L'E reader è molto più leggero.
Però:
a) l'investimento iniziale non è di poco conto (circa 200 euro):
b) che faccio se mi cade sugli scogli e mi si sfascia?
c) e se cade in acqua e si bagna?
Sai, io sono un po' marampta (maldestra) per cui, nonostante gli innumerevoli vantaggi offerti dalla tecnologia, continuo a preferire la carta. Si distrugge solo dandogli fuoco.
Scusa il realismo.

Quello che dici è vero, ma non ti porti forse in spiaggia anche il cellulare, che costa uguale se non di più? Smile

Capisco benissimo le tue remore nei confronti dell'ebook, che sono le stesse che avevo io a suo tempo. Pensa che sostenevo a spada tratta che la lettura su computer era impossibile, e che l'ebook (che all'epoca faceva le prime timide apparizioni) era una cosa impossibile da utilizzare.
Ma le tecnologie che sono arrivate dopo mi han fatto cambiare radicalmente idea.
Non che rinneghi il libro cartaceo, anzi tutt'altro…
Ma se devo leggere, oggi do la preferenza al mio fidato Cybook Smile
In ogni caso, e tutti gli utilizzatori di ereaders potranno confermartelo, solo dopo aver letto uno o due libri in digitale si inizia veramente ad apprezzare questa tecnologia…

Luke
eBookLuke
eBookLuke
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 27
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da eBookLuke il Dom 03 Apr 2011, 20:00

Dimenticavo… se vieni al Salone di Torino vieni a cercarmi, ti farò provare un lettore! Smile

Luke
eBookLuke
eBookLuke
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 27
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Aspide il Dom 03 Apr 2011, 20:14

Volentieri. E' un'idea che sto elaborando. Sono una specie di tardo ruminante intellettuale
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

E-book, guerra italiana Empty Re: E-book, guerra italiana

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.