Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Più libri più liberi 2011

Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Più libri più liberi 2011

Messaggio Da Sall il Ven 09 Dic 2011, 11:29

"Ogni anno in Italia vengono pubblicate oltre 50 mila novità. Di queste il 25%, cioè un libro su quattro, è pubblicato da un piccolo e medio editore, ma difficilmente riesce a superare i tanti ostacoli che affollano la strada che lo separa dal magazzino alle vetrine delle grandi librerie. Più libri nasce per questo. Per garantire ai piccoli e medi editori italiani la vetrina che meritano, in uno dei quartieri storici di Roma e durante il periodo natalizio."

La "Fiera Nazionale della piccola e media editoria" nasce nel dicembre 2002.
"L’obiettivo è quello di offrire al maggior numero possibile di piccole case editrici uno spazio per portare agli onori della ribalta la propria produzione, spesso ‘oscurata’ da quella delle case editrici più forti."

Più libri 2011 vi aspetta a Roma, presso Palazzo dei Congressi dell'Eur dal 7 all'11 dicembre.

Link al sito ufficiale


Qualcuno ci va?
Sarebbe utile e interessante raccogliere punti di vista, news, esperienze. Io purtroppo non potrò esserci ma sto cercando di raccogliere tramite twitter delle informazioni.

_________________
pluralis maiestatis, lo usano anche i giornalisti!
Sall
Sall
Founder
Founder

Messaggi : 5007
Località : Venezia

http://www.inchiostroepatatine.it

Torna in alto Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Re: Più libri più liberi 2011

Messaggio Da Elix_DS il Ven 09 Dic 2011, 13:39

Allora su twitter sono stata pescata per dare un mio parere su questa fiera di Roma più libri più liberi; premetto che io l'ho scoperta da piccola perché un mio parente aveva vinto un concorso di racconti e c'era la presentazione del libro alla fiera e poi l'ho riscoperta 4 anni fa ed era proprio come me la ricordavo, libri ad ogni angolo, gente che ti porge un volantino ogni cinque minuti che parla di questo o di quel libro, la mappa per orientarti e vedere i vari stand, scoprire case editrici e scrittori sconosciuti ma che fanno libri bellissimi oppure ritrovare quel libro che tanto ti piaceva e vedevi sempre in libreria e scopri che è una piccola casa editrice che lo pubblica e trovarci anche lo sconto (si alla fiera ogni stand fa lo sconto fiera), beh come puoi non prenderlo? E inoltre ci sono anche degli eventi diversi ogni giorno della fiera ed incontri con vari scrittori.
Personalmente ogni anno vado alla fiera e scopro sempre nuove cose, sia tra gli stand nuovi che quelli vecchi, ci sono stand sempre fissi come quello della Fanucci che ogni anno è sempre più bello e ci sono tutte le novità scontate.
Andare a questa fiera è un esperienza unica ed inimitabile, io personalmente la consiglierei a chiunque ama veramente i libri ed è aperto a nuovi orizzonti.
Elix_DS
Elix_DS
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 2

Torna in alto Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Re: Più libri più liberi 2011

Messaggio Da Aspide il Ven 09 Dic 2011, 13:43

C'è qualcun altro che abita a Roma e va alla Fiera? Mi sembra che ce ne sia un'altra a Mantova (sempre della piccola editoria), o mi sbaglio?
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Re: Più libri più liberi 2011

Messaggio Da Aspide il Ven 09 Dic 2011, 13:50

Il tuo resoconto è molto interessante, Elix. Io conosco Fanucci come una casa editrice specializzata in Horror e Fantasy. Ho sempre pensato che non fosse tanto piccola. O forse è una piccola che lotta per sopravvivere agli squali Mondadori e GEMS? In questo momento credo che la piccola editoria soffra molto la crisi. Sarebbe interessante sapere chi c'è e se, eventualmente, qualcuno degli editori presenti accetta e valuta manoscritti (è un chiodo fisso, eh?) Very Happy
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Re: Più libri più liberi 2011

Messaggio Da Ratsy il Ven 09 Dic 2011, 14:09

Avrei tanto voluto andarci, e dico così ogni anno... Roma è lontana e non mi organizzo mai in tempo Sad

Comunque il sito è molto ben fatto e ho trovato questo articolo piuttosto interessante vista la pubblicazione imminente della nostra antologia:

L’editoria scommette sull’eBook

Roma, 8 dicembre 2011. EBook, futuro del verbo leggere. Il mondo dell’editoria, infatti, punta a triplicare entro la fine dell’anno il piccolo mercato del libro elettronico: lo confermano gli ultimi dati dell'ufficio studi AIE presentati a Più libri più liberi, la Fiera nazionale della piccola e media editoria in programma fino all’11 dicembre al Palazzo dei Congressi dell’EUR: le previsioni per dicembre 2011 dicono infatti che il mercato dovrebbe raggiungere i 3milioni di euro (circa lo 0,1% del mercato complessivo del libro), più del doppio, quasi il triplo, rispetto alla fine del 2010 (quando si attestava sullo 0,04%). E, a confermare questa tendenza, la tecnologia irrompe in fiera: dalla “mente allargata” e i social network raccontati da Derrick De Kerkhove ed Edoardo Boncinelli. Alle nuove frontiere del graphic design presentate da Riccardo Falcinelli nel suo Guardare, pensare, progettare. Neuroscienze per il design. Per poi scoprire che se “il medium è il messaggio”, in un certo senso Marshall McLuhan, l’eReader l’aveva già previsto. Quasi un secolo fa.

Per continuare la lettura:
Spoiler:
I dati dell’ufficio studi Aie delineano un futuro dell’editoria sempre più “in digitale”. Crescono infatti i titoli di eBook italiani: si è passati dai 1.609 di dicembre 2009 ai 6.879 di dodici mesi dopo sino ai 18.816 di fine novembre 2011 (sono il 2,6% dei titoli “commercialmente vivi”; il 35,8% sui titoli pubblicati di varia adulti e ragazzi). Per quanto riguarda i generi, da gennaio a dicembre 2011 raddoppiano i titoli di narrativa italiana, straniera e gialla: i titoli di narrativa italiana in meno di dodici mesi sono cresciuti del 143% (3.039 di fine novembre 2011, rispetto ai 1.249 di gennaio 2011), quelli di narrativa straniera del 111,8% (4.033 contro i 1.904 di gennaio 2011). La narrativa gialla è quasi raddoppiata (da 668 titoli a 1.181), così come la fantascienza e fantasy (da 160 a 279 titoli).

Numeri che vanno a rivoluzionare un settore in cui i numeri sono ancora piccoli: sono infatti solo 342 gli editori di e-book in Italia, mentre, per un confronto, sono 7393 gli editori di libri di carta presenti nel Catalogo dei libri in commercio (Alice). Triplicano i piccoli editori che producono eBook, che diventano 284 con 21 titoli medi in catalogo (erano 94 con 16 titoli medi in catalogo nel 2010). Raddoppiano anche i grandi editori (e marchi collegati): sono 58 con 119 titoli medi in catalogo (erano 37 con 149 titoli medi in catalogo nel 2010).

“Il mercato dell’eBook ha appena due anni di vita ma è comunque un mercato che c'è e che non potrà che crescere nei prossimi mesi e anni – ha spiegato la responsabile nuove tecnologie dell'Associazione Italiana Editori (AIE) Cristina Mussinelli - la crescita che si intravede è quella tipica dei mercati iniziali, con forti accelerazioni ma numeri assoluti ancora piccoli. Questo è un mercato a cui guardano con attenzione non solo le case editrici più grandi ma anche i piccoli editori, che proprio per la specializzazione della nicchia di mercato in cui operano possono trovare lettori anche al di fuori del mercato italiano”.

Anche l’eBook, dunque, va ad aggiungersi a quei “prolungamenti del nostro essere” descritti dal sociologo belga Derrick De Kerckhove. Che in un dialogo con il genetista Edoardo Boncinelli, La mente allargata: cultura digitale e neuroscienze a confronto, tratteggia gli ormai labili confini tra il “fuori” e il “dentro” noi stessi. Perché se il nostro inconscio digitale è ormai fuori di noi, “esteso” su Twitter e Facebook, i nostri profili sono ormai a disposizione di tutti. E non è solo questione di privacy. Ma di controllo. Proprio nell’era della primavera araba e dell’idea che la tecnologia sia il mezzo per la democrazia.

Un cambiamento epocale che il sociologo dei media Marshall McLuhan – del quale ricorre il centenario dalla nascita – aveva già previsto nel ’62. Proprio al cosiddetto “Decalogo di McLuahn” e alla sua lungimiranza è dedicato l’incontro Le profezie di McLuhan a cento anni dalla nascita, con Alberto Bruzzese, Derrick De Kerckhove, Gianpiero Gamaleri, Michele Mirabella e Marco Pigliacampo. Per scoprire che già cinquant’anni fa, McLuhan aveva definito il computer come il prossimo “sistema di ricerca e di comunicazione”, in grado “migliorare il recupero dell’informazione e rendere obsoleta l’organizzazione della biblioteca”, di svolgere una “funzione enciclopedica” e di trasformarsi in una “linea privata per trasmettere dati”.

Se la tecnologia diventa un’estensione di noi stessi, anche il cervello e i suoi neuroni giocano un ruolo sempre più inaspettato e fondamentale nel design, come spiega Riccardo Falcinelli nel suo libro Graphic design e neuroscienze. Nuove domande per la progettazione visiva, presentato il Sala Rubino. Perché andando a vedere cosa succede nel cervello quando guardiamo e progettiamo, si infrangono anche i miti ingenui e abusati della “creatività” e della “fantasia”.

_________________
They did not know it was impossible, so they did it!
Mark Twain
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Re: Più libri più liberi 2011

Messaggio Da caspiterina il Ven 09 Dic 2011, 14:45


Perché non ci sono fiere del libro a Milano o a Como? Sad

caspiterina
caspiterina
Admin
Admin

Messaggi : 4537

Torna in alto Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Re: Più libri più liberi 2011

Messaggio Da caspiterina il Ven 09 Dic 2011, 14:47

Aspide ha scritto:Il tuo resoconto è molto interessante, Elix. Io conosco Fanucci come una casa editrice specializzata in Horror e Fantasy. Ho sempre pensato che non fosse tanto piccola. O forse è una piccola che lotta per sopravvivere agli squali Mondadori e GEMS? In questo momento credo che la piccola editoria soffra molto la crisi. Sarebbe interessante sapere chi c'è e se, eventualmente, qualcuno degli editori presenti accetta e valuta manoscritti (è un chiodo fisso, eh?) Very Happy

Ho l'idea che Fanucci sia tra quelle "medie". E' una casa editrice molto seria, con un'ottima distribuzione. Smile

caspiterina
caspiterina
Admin
Admin

Messaggi : 4537

Torna in alto Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Re: Più libri più liberi 2011

Messaggio Da Sall il Ven 09 Dic 2011, 15:19

Elix_DS ha scritto:Allora su twitter sono stata pescata per dare un mio parere su questa fiera di Roma più libri più liberi;

Grazie mille per aver condiviso questa interessante esperienza. Very Happy

_________________
pluralis maiestatis, lo usano anche i giornalisti!
Sall
Sall
Founder
Founder

Messaggi : 5007
Località : Venezia

http://www.inchiostroepatatine.it

Torna in alto Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Re: Più libri più liberi 2011

Messaggio Da Elix_DS il Ven 09 Dic 2011, 16:00

Guarda Aspide invece io la Fanucci (se non fosse per la fiera) non l'avrei mai conosciuta, sul sito c'è l'elenco completo di tutti gli stand che sono presente con vari indirizzi e ogni anno c'è sempre qualche casa editrice interessata a nuovi autori, però devi cercare perchè io non so di preciso quali sono.
Una cosa molto interessante è stato che 4 anni fa appunto alla fiera c'era la casa editrice Newton Copton Editori ed è incredibile come in un anno è diventata famosa, perchè infatti l'anno dopo non c'è più stata, è bello anche queste vedere come poi una piccola casa editrice può diventare famosa e grande Smile
Elix_DS
Elix_DS
Inchiostro Bianco
Inchiostro Bianco

Messaggi : 2

Torna in alto Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Re: Più libri più liberi 2011

Messaggio Da Aspide il Ven 09 Dic 2011, 17:21

Grazie per l'informazione, Elix. Io la Fanucci la seguo da sempre ma sai, sono un'appassionata del genere. Sì, credo che la Newton, ultimamente, abbia sfornato divesrsi best sellers Smile
beati loro!!!
Aspide
Aspide
Inchiostro Blu
Inchiostro Blu

Messaggi : 1953
Località : Montagne appenniniche

Torna in alto Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Re: Più libri più liberi 2011

Messaggio Da caspiterina il Ven 09 Dic 2011, 18:03

Elix_DS ha scritto:Guarda Aspide invece io la Fanucci (se non fosse per la fiera) non l'avrei mai conosciuta, sul sito c'è l'elenco completo di tutti gli stand che sono presente con vari indirizzi e ogni anno c'è sempre qualche casa editrice interessata a nuovi autori, però devi cercare perchè io non so di preciso quali sono.
Una cosa molto interessante è stato che 4 anni fa appunto alla fiera c'era la casa editrice Newton Copton Editori ed è incredibile come in un anno è diventata famosa, perchè infatti l'anno dopo non c'è più stata, è bello anche queste vedere come poi una piccola casa editrice può diventare famosa e grande Smile

Interessante! Difatti la Newton&Compton ultimamente sta pubblicando un sacco di libri con copertina rigida, molto curati, a prezzi eccezionali. E' quasi impossibile non comprarli! Laughing
caspiterina
caspiterina
Admin
Admin

Messaggi : 4537

Torna in alto Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Re: Più libri più liberi 2011

Messaggio Da Ratsy il Ven 09 Dic 2011, 20:26

Ecco quanto trovato sul sito della newton Compton:

"Il 2011 è stato un anno di grandi soddisfazioni per la casa editrice. Accanto ad autori ormai consolidati come Federica Bosco, Andrea Frediani, Massimo Lugli e Claudio Rendina, che hanno continuato a riscuotere apprezzamento da parte del grande pubblico, la Newton Compton è stata in grado di lanciarne di nuovi, italiani e non, capaci di conquistare lettori e critici. Esempio emblematico è Lorenza Ghinelli, con il suo Il Divoratore, favola horror i cui diritti di traduzione sono stati venduti in sette Paesi, ancora prima che il libro fosse pubblicato. Eclatante anche il caso di Francesco Fioretti, al suo esordio con Il libro segreto di Dante, un thriller che ha come protagonista il poeta e che, dalla sua uscita, non ha mai abbandonato i vertici delle classifiche. Altro grande successo, stavolta nella narrativa straniera, è arrivato con Melissa Hill e il suo Un regalo da Tiffany, romanzo al femminile tuttora in vetta alle classifiche. Insieme a questi autori vanno ricordati Fiona Neill, Lars Rambe, Anna Jansson, Francesca Bertuzzi e, a cavallo tra fiction e non fiction, L’infiltrato, di Antonio Salas, resoconto scioccante di un giornalista insinuatosi nelle cellule più pericolose del terrorismo internazionale. Chiude il 2011 Marcello Simoni con Il mercante di libri maledetti, un thriller medievale ambientato tra Italia, Francia e Spagna, che segna un altro risultato importante per la casa editrice."

Sono anche molto presenti nel mondo degli e-book e delle applicazioni i-phone (mai blackberry eh... ma percheeee??? Razz)

Comunque sono attivi da 40 anni e sono stati pionieri nel settore dei tascabili, una storia molto interessante e "motivante"! Very Happy


_________________
They did not know it was impossible, so they did it!
Mark Twain
Ratsy
Ratsy
Admin
Admin

Messaggi : 4292
Località : Nel ventre della balena

Torna in alto Andare in basso

Più libri più liberi 2011 Empty Re: Più libri più liberi 2011

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.